20 anni on-line
cerca nella categoria
parole da ricercare
Cerca per codice
Codice
AUGURI DI BUON NATALE

Gli uffici saranno chiusi
dal 23 dicembre al 7 gennaio

BUONE FESTIVITÀ
A TUTTA LA NOSTRA
AFFEZIONATA CLIENTELA

Filatelia

Made in Vaccari

I libri pubblicati dalla nostra casa editrice
suddivisi nelle varie collane

Le ultime novità pubblicate

Ultimo aggiornamento: 07/12/2017

trovati 21 oggetti

GLI UTILI

Cataloghi, manuali, testi di riferimento altamente specializzati, dizionari bilingue di termini filatelici utili per poter leggere e consultare anche testi in lingua straniera.
IL NUOVO GAGGERO
Catalogo dei bolli tondo-riquadrati
del Regno d'Italia
2016
Daniele Prudenzano

Questa seconda edizione del catalogo presenta numerose novità rispetto alla prima brillantemente curata da Bruno Crevato-Selvaggi. Non si tratta di un mero aggiornamento dei bolli tondo-riquadrati del Regno d'Italia (1890-1920), pur inserendo oltre 1.200 nuovi ritrovamenti (complessivamente sono ora 8.204 i bolli catalogati): ad esempio, mette in evidenza tutti i bolli fino ad oggi sicuramente visti e conosciuti corredandoli con il primo e l'ultimo anno d'uso noto; propone, data la particolare tipologia del timbro, la separazione delle scritte della corona superiore e della corona inferiore, permettendo una precisa identificazione; oltre 20 pagine di introduzione con dati storici, l'origine del bollo tondo-riquadrato, la storia della catalogazione, i criteri usati per il catalogo, le varie tipologie dei bolli e le indicazioni del punteggio.
Il catalogo è suddiviso per regione e in ordine alfabetico per provincia. Inoltre è corredato da un utile indice delle località e numero di catalogo con relativa sigla della provincia (per poter risalire facilmente alla regione corrispondente).
Raccoglie oltre un cinquantennio di ricerche di studiosi, che hanno accumulato un'imponente mole di dati e l'hanno messa a disposizione con grande sensibilità e collaborazione.

Nuovo
ISBN: 978-88-96381-14-4
Cod. 2650E
- EUR 30,00

296 pp. - ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - 2a ed. 2016
collana «gli Utili»
VALUTAZIONI IN PUNTI
In italiano

AEROFILIA ITALIANA 1884-1920
Dai Pionieri dell'aviazione agli «Assi» della Grande Guerra
CATALOGO DEI TIMBRI DI REPARTO DELL'AVIAZIONE
Periodo pionieristico, Guerra italo-turca, Prima guerra mondiale
Fiorenzo Longhi

Il catalogo storico descrittivo dei timbri di reparto dell'aviazione militare italiana, con la presentazione di Roberto Gentilli, storico aeronautico.
Nel centenario dell'entrata dell'Italia nella prima guerra mondiale, nel 2015, viene presentato uno studio integrale dei timbri di reparto dell'aviazione, al momento noti (1.423 timbri elencati, dai precursori alla fine della prima guerra mondiale), con le loro valutazioni in punti di rarità basati sulla frequenza del timbro di reparto, del suo colore e dell'eventuale timbro di posta militare impresso sul pezzo in oggetto.
Nell'ambito della guerra italo-turca vengono elencati per la prima volta i volantini in lingua araba con la loro traduzione in italiano ed i messaggi lanciati dai dirigibili alle nostre truppe, che aggiungono un tassello inedito alla storia dell'aviazione vista da un aerofilatelista e dal punto di vista della storia della posta militare.
Molto interessanti le notizie poco note della presenza dei reparti aviatori italiani in Albania, Macedonia, Dalmazia, Francia, Cirenaica e Tripolitania e delle aviazioni alleate della Francia e della Gran Bretagna in Italia durante la Prima guerra mondiale.
Ogni capitolo è preceduto dalla storia dell'aviazione relativa ad ogni epoca in oggetto (precursori, guerra italo-turca e Prima guerra mondiale) dagli aerostieri ai dirigibilisti, agli aviatori del Regio Esercito e della Regia Marina e dalla dislocazione dei reparti in oggetto nell'ambito del periodo storico analizzato. Storia cronologica dell'aviazione militare italiana e dei timbri di reparto dal 1884 al 1920, dal periodo pionieristico alla fine della Prima guerra mondiale (inclusi i due anni seguenti per quei reparti che non furono disciolti all'Armistizio).

ISBN: 978-88-96381-19-9
Cod. 2610E
- EUR 60,00

sconto 10% ai soci AIDA, AICPM e agli abbonati a Vaccari Magazine

VINCITORE PREMIO USFI "RENATO RUSSO" per il migliore libro del 2015

240 pp. - 607 ill. a colori - 80 tavole - formato cm 21x29,7 - carta patinata di alta qualità - ril. - ed. 2015
collana "gli Utili"
VALUTAZIONI IN PUNTI
In italiano

PROVE, SAGGI E RISTAMPE
DELLA II E III EMISSIONE DEL REGNO DI SARDEGNA
studio e catalogazione
With translation in English
PROOFS, ESSAYS AND REPRINTS OF THE II AND III ISSUES OF THE KINGDOM OF SARDINIA A study and catalogue
Paolo Cardillo

Approfondita analisi dei tipi di prove che Francesco Matraire utilizzò per la II e la III emissione del Regno di Sardegna, come e perché le utilizzò, i saggi definitivi presentati alle autorità ministeriali per l'approvazione, la genesi della IV emissione, le ristampe che il grande tipo-litografo produsse alla scadenza del suo contratto con le Regie Poste alla fine del 1863 autorizzate dallo stesso Ministero.
L'autore ha avuto la possibilità di esaminare una notevole quantità di materiale, parte del quale proveniente in condizioni sostanzialmente immutate dai confronti del Maestro Emilio Diena, unitamente a frammentari appunti e numerazioni progressive a matita da attribuirsi allo stesso Maestro se non addirittura a Matraire.
Allo studio segue una dettagliata catalogazione di questi oggetti, in gran parte mai presentati in altre pubblicazioni, suddivisi in prove, saggi e ristampe, con una scala di valori in punti basata sulla grande esperienza dell'autore che permetterà al collezionista di comprendere quali dei molti oggetti catalogati siano più pregevoli e difficili da reperire.
Una ricca appendice di tavole illustrative con ingrandimenti ad alta definizione esemplifica il percorso di studio seguito e lo rende ancor più facilmente fruibile a chiunque abbia piacere di conoscere una parte fondamentale dell'appassionante storia dei nostri francobolli.
In allegato, la valutazione economica, riferita alla scala di punteggi presente nella catalogazione, con il prezzo relativo a questi oggetti quando essi siano di prima scelta (qualità "A" Vaccari).
La storia dei francobolli emessi e regolarmente usati per posta non può prescindere dal lavoro di studio e preparazione che ha portato a quel risultato. Francesco Matraire ha sorretto le sorti dei valori bollati del Regno di Sardegna, poi Regno d'Italia, per oltre 12 anni, e attraverso il suo operato oggi centinaia di collezionisti possono provare emozioni che non hanno eguali nel costruire le loro raccolte.

ISBN: 978-88-96381-12-0
Cod. 2460E
- EUR 30,00

160 pp. - 14 tavole e 160 ill. a colori - carta patinata di alta qualità - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2013
collana «gli Utili»
VALUTAZIONI IN PUNTI
In italiano e inglese

LE RELAZIONI POSTALI DELL'ITALIA NELL'OTTOCENTO
ITALIA - FRANCIA
Convenzioni e tariffe postali - Elenco ragionato delle corrispondenze in periodo filatelico
Vito Salierno

È questo il secondo di una serie di volumi dedicati alle relazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento, in particolare dal 1850 al 1875, un quarto di secolo che va dall'introduzione del francobollo nella penisola alla creazione dell'Unione Postale Universale. Si tratta di un periodo chiave che vide un grande progresso nelle comunicazioni e un proliferare di convenzioni postali che porteranno in pochi anni alla tariffa unitaria nel 1875.
L'opera considera tutto il XIX secolo perché è dopo la caduta di Napoleone e l'assetto dell'Italia deciso al Congresso di Vienna che prende corpo l'idea di un rinnovamento dei servizi di posta con le prime timide convenzioni postali bilaterali intese ad agevolare l'inoltro della corrispondenza tra Stato e Stato su basi più sicure sia dal punto di vista pratico che da quello dei costi ancora alti per gli utenti.
La storia postale italiana ha fatto negli ultimi decenni un notevole progresso, in particolare lo studio delle convenzioni e delle tariffe degli antichi stati italiani, del regno e della repubblica. Meno lo studio delle relazioni con l'estero basate - come si sa - su convenzioni e accordi bilaterali, e talvolta su taciti consensi o su prassi più o meno temporanee.
Scopo di questo volume, come del precedente sui rapporti tra Italia e Svizzera, e dei successivi, è quello di inquadrare in maniera uniforme tutti i dati noti o inediti relativi alle convenzioni e ai tariffari nelle comunicazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento.
Una cura particolare è stata data all'elenco ragionato delle lettere note in periodo filatelico: le informazioni, come si può rilevare da ogni voce, derivano da cataloghi d'asta, listini, collezioni e pubblicazioni varie. È chiaro che non si tratta di un'elencazione esaustiva: ma, attraverso la descrizione di ogni lettera corredata da note filateliche, di instradamenti, marcofile e tariffarie, il collezionista può rendersi conto di tutti gli elementi relativi al pezzo postale in questione. L'elenco può infine essere utile dal punto di vista statistico: ci si può fare anche un'idea, seppur parziale, del movimento postale di ogni singolo stato italiano con l'estero, e in questo volume specifico di ogni singolo stato italiano con la Francia.
Alcune lettere e altri documenti postali particolarmente significativi sono stati selezionati e riprodotti a colori nelle tavole iniziali, per poter mostrare una carrellata delle corrispondenze oggetto di studio.

ISBN: 978-88-96381-16-8
Cod. 2330E
- EUR 45,00

576 pp. - 36 pagine con tavole a colori - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2011
collana «gli Utili»
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe C)

OFFERTA 2 LIBRI INSIEME:
LE RELAZIONI POSTALI DELL'ITALIA NELL'OTTOCENTO
ITALIA - FRANCIA e ITALIA - SVIZZERA

OFFERTA 2 LIBRI INSIEME

LE RELAZIONI POSTALI DELL'ITALIA NELL'OTTOCENTO
Convenzioni e tariffe postali - Elenco ragionato delle corrispondenze in periodo filatelico

ITALIA - FRANCIA
+
ITALIA - SVIZZERA

Serie di volumi dedicati alle relazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento, in particolare dal 1850 al 1875, un quarto di secolo che va dall'introduzione del francobollo nella penisola alla creazione dell'Unione Postale Universale. Si tratta di un periodo chiave che vide un grande progresso nelle comunicazioni e un proliferare di convenzioni postali che porteranno in pochi anni alla tariffa unitaria nel 1875.
La storia postale italiana ha fatto negli ultimi decenni un notevole progresso, in particolare lo studio delle convenzioni e delle tariffe degli antichi stati italiani, del regno e della repubblica. Meno lo studio delle relazioni con l'estero basate - come si sa - su convenzioni e accordi bilaterali, e talvolta su taciti consensi o su prassi più o meno temporanee.
Scopo di questi volumi è quello di inquadrare in maniera uniforme tutti i dati noti o inediti relativi alle convenzioni e ai tariffari nelle comunicazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento.
Una cura particolare è stata data all'elenco ragionato delle lettere note in periodo filatelico: le informazioni, come si può rilevare da ogni voce, derivano da cataloghi d'asta, listini, collezioni e pubblicazioni varie. È chiaro che non si tratta di un'elencazione esaustiva: ma, attraverso la descrizione di ogni lettera corredata da note filateliche, di instradamenti, marcofile e tariffarie, il collezionista può rendersi conto di tutti gli elementi relativi al pezzo postale in questione. L'elenco può infine essere utile dal punto di vista statistico: ci si può fare anche un'idea, seppur parziale, del movimento postale di ogni singolo stato italiano con l'estero.

Cod. 2330EOFF
- EUR 77,00
Offerta speciale
EUR 42,00

RISPARMIO 35 EURO!

CATALOGO STORICO DESCRITTIVO
DEGLI AEROGRAMMI ZEPPELIN DI ITALIA - COLONIE ITALIANE SAN MARINO - VATICANO - 1929-1939
con aggiornamento quotazioni 2017 e nuovi inserimenti
CATALOGUE OF ZEPPELIN MAIL OF ITALY - ITALIAN COLONIES
SAN MARINO - VATICAN CITY - 1929-1939
with quotes updating 2017 and new insertions
Fiorenzo Longhi

Storia cronologica della posta Zeppelin, incluse le tariffe, dell'area italiana delle aeronavi Graf Zeppelin, Hindenburg e Graf Zeppelin II.
La catalogazione particolareggiata della posta Zeppelin di Italia, colonie italiane, San Marino e Vaticano dal 1929 al 1939 è stata redatta con la maggior cura possibile e sono stati elencati solo gli aerogrammi dei quali è stato possibile controllarne realmente l'esistenza. Quelli citati da altre fonti, ma dei quali non è stata possibile alcuna verifica, sono stati omessi.
Inoltre sono stati menzionati i falsi, se noti e sicuramente individuati.
In questo lavoro sono esclusi i francobolli di posta aerea Zeppelin, in quanto già descritti nei cataloghi filatelici.
La catalogazione è redatta in ordine cronologico e per rintracciare un aerogramma catalogato è sufficiente ricercare la pagina relativa al nome del dirigibile e all'anno, e quindi il numero del volo, da cui si ricavano il mese e il giorno.
La numerazione dei voli usata è quella ufficiale, tratta dall'archivio originale della Società Zeppelin di Friedrichshafen (Luftschiffbau Zeppelin / Deutsche Zeppelin Reederei), che è ormai considerata la migliore da collezionisti, commercianti e storici dell'aviazione, che non genera confusioni e che rende sempre possibile l'inserimento di nuove scoperte di aerogrammi.
Dieter Leder: "Esperti e sofisticati collezionisti di posta Zeppelin hanno lavorato insieme e hanno condiviso le loro conoscenze e il loro materiale per far sì che questo catalogo fosse il database più completo possibile sulla posta Zeppelin dell'Italia e delle aree collegate."

Dalla Prefazione di Romano Savini:
"Mentre per gli aerogrammi di tanti Paesi, e di alcuni importanti voli (Sud America del 1930, volo al Polo 1931, volo a Chicago 1933, per citarne solo alcuni), erano di volta in volta già uscite monografie e cataloghi, per gli aerogrammi Zeppelin d'Italia e dei Paesi Italiani eravamo rimasti fermi alle conoscenze del lontano 1971 contenute nel pur ottimo catalogo di Ermanno Violino (G. Orlandini editore).
Riesce difficile immaginare quanti aerogrammi all'epoca sconosciuti, quante nuove conoscenze, da allora, siano venute alla luce e siano state registrate in tutti questi anni.
Questa lacuna ha pensato di colmarla il dott. Fiorenzo Longhi, che con un coraggio da leone si è messo all'opera, sottovalutando forse le difficoltà che avrebbe incontrato.
Egli ha dovuto consultare molte centinaia di cataloghi delle aste più importanti del mondo degli ultimi trent'anni, gli infiniti articoli apparsi sulla stampa filatelica mondiale, contattare collezionisti dei cinque continenti per ottenere preziose informazioni che di volta in volta si sono tradotte nella presente grandiosa opera.
Cinque anni di studi e di paziente, duro lavoro sono stati necessari per terminare questo catalogo.
Per la dovizia di dati, per le innumerevoli illustrazioni in quadricromia, per l'utilizzo dell'inglese a favore del collezionista estero che non conosce la nostra lingua, per la pignoleria nell'esigere la qualità massima nella stampa, per l'eleganza della presentazione con l'uso del colore per evidenziare gli argomenti importanti, quest'opera si erge primissima a livello mondiale nel settore della Posta Zeppelin".

ISBN: 978-88-96381-02-1
Cod. 2225E
- EUR 100,00

VII+281 pp. - 863 ill. a colori e b/n - formato cm 21x29,7 - ril. - ed. 2009
collana "gli Utili"
In italiano e inglese
a cura di Paolo Moretti IN OMAGGIO L'AGGIORNAMENTO 2017
40 pp. - ill. a colori - ril. punto metallico - ed. 2016

PERFIN ITALIANI
Catalogo delle perforazioni commerciali
di francobolli dell'area italiana
CON VALUTAZIONI
ITALIAN PERFINS 2009
Catalogue of trade perforations on stamps of the Italian area
WITH EVALUATIONS
Enrico Bertazzoli, Beppe Ermentini, Gianluigi Roncetti

Nuova edizione del catalogo sui francobolli perforati dell'area italiana.
Dalla pubblicazione del primo catalogo nel 2000 e del suo aggiornamento nel 2005, entrambi esauriti, numerose sono state le scoperte di sigle nuove e di utilizzatori di perfin vecchi e nuovi, senza contare i più ampi periodi d'uso rilevati e le ulteriori notizie di dettaglio.
Tutte le sigle conosciute sono ora raccolte in quest'opera, riprodotte nelle loro esatte dimensioni, e per ognuna sono forniti tutti i dati utili disponibili (utilizzatore ed attività esercitata, luogo e periodo d'uso, numero attribuito a ciascuna sigla dagli altri cataloghi).
Una esauriente premessa chiarisce l'origine e l'impiego dei perfin nonché il modo di collezionarli.
In allegato, 32 tavole su fogli staccati di plastica trasparente. Le 1107 sigle conosciute sono inserite in caselle nelle loro esatte misure, in ordine alfabetico, col relativo numero di catalogo. Le tavole si sono rivelate uno strumento estremamente prezioso per facilitare la catalogazione dei perfin su documento o su frammento, spesso assai difficile per la scarsa visibilità dei forellini e per la posizione capovolta e/o speculare della sigla.
Basterà selezionare la sigla-campione più somigliante alla perforazione da classificare, collocandola nella stessa posizione dritta, capovolta o speculare del perfin in esame. Se la posizione dei fori della sigla-campione e quella dell'originale coincidono, si sarà certi della corretta classificazione del perfin.
Allegato anche un CD che contiene 608 riproduzioni a colori di documenti affrancati con i perfin, ciascuno con il riferimento alla sigla catalogata.

Riproduzione delle sigle e composizione a cura di Gianluigi Roncetti. Traduzione in inglese di Lucio Bertolazzi.

ISBN: 978-88-96381-00-7
Cod. 2204E
- EUR 55,00
Offerta speciale
EUR 44,00

304 pp. + 32 tavole fuori testo in fogli trasparenti con 1107 sigle - ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - 3a ed. 2009
collana «gli Utili»
VALUTAZIONI PER GRADO DI RARITÀ IN EURO
In italiano e inglese

Nel CD allegato 608 riproduzioni a colori di documenti affrancati con i perfin

ANCHE IN OMAGGIO (classe C)

CARTA BOLLATA E MARCHE DA BOLLO
DEL REGNO LOMBARDO VENETO e dei TERRITORI ITALIANI passati all'IMPERO AUSTRIACO
in uso dal novembre 1813 al 1871 - CON VALUTAZIONI
Fortunato Marchetto

Questa seconda edizione è stata indirizzata alla ricerca ed allo studio degli usi della carta bollata e delle marche da bollo dell'Austriaco Regno Lombardo-Veneto, ma anche di quelle in uso nei territori italiani, confinanti con esso e raggruppati nei Kronland, passati direttamente dal Regno d'Italia napoleonico all'Impero Austriaco, dal novembre 1813 al 1871. Rispetto all'edizione precedente, oltre agli aggiornamenti effettuati, comprendenti la conversione delle valutazioni da lire a euro, e alla riorganizzazione del materiale, una nuova parte è stata aggiunta per approfondire il discorso sulle marche da bollo in kreuzer e fiorini usate nei Kronland, segnate sotto il prezzo colle lettere C.M. (Monete di Convenzione).
Il presente lavoro è suddiviso nelle seguenti parti.
1) Carte bollate e monetazione cartacea usate subito dopo la caduta di Napoleone e prima dell'inizio del Congresso di Vienna, cioè nel "periodo transitorio" dell'austriaco Regno Lombardo-Veneto dal 1813 al 1815.
2) Carte del Regno Lombardo-Veneto bollate con bolli ordinari, straordinari e di controlleria, e usate per atti civili, amministrativi, e giudiziari nel periodo successivo alle decisioni del Congresso di Vienna e cioè dal 1815 al 30 ottobre 1854, mese in cui se ne ordinò la soppressione, anche se ne fu tollerato l'uso fino alla fine del 1858.
3) Marche da bollo "italiane" usate dal novembre 1854 a tutto il 1859 nel Regno Lombardo-Veneto e poi dal 1859 al 1866 nel Regno Veneto con valore prima in centesimi e lire austriache, poi in kreuzer e fiorini e in soldi e kreuzer.
4) Marche da bollo di transizione "austro-italiane" e "italo-austriache" dal 1866 al 1870, valutate in fiorini e lire italiane ed in lire e fiorini.
5) Marche da bollo in kreuzer e fiorini, segnate sotto il prezzo colle lettere C.M. (Monete di Convenzione), usate nei territori italiani (detti Kronland), staccati dal Regno Lombardo-Veneto e attribuiti direttamente all'Impero Austriaco per decisione del Congresso di Vienna nel 1815.
Una sezione dedicata a varietà, rarità e curiosità conclude il volume.

Dopo la sconfitta delle armate francesi, sia nel Regno di Sardegna, sia in Lombardia che nel Veneto, si continuò per qualche tempo ad usare la stessa carta bollata napoleonica, finché, esaurite le scorte e provveduta la nuova carta recante le nuove filigrane e bollata coi nuovi bolli delle nuove amministrazioni, non fu proibito l'uso dell'antica carta bollata e fu imposto l'uso della nuova appena fabbricata.
Per quanto riguarda il Regno di Sardegna vennero rimesse in circolazione le vecchie carte bollate del Regno di Sardegna, poi sostituite dalle carte bollate del Regno d'Italia. Nel Regno Lombardo-Veneto, poiché per ragioni militari e politiche si erano formate due distinte amministrazioni regionali (Milano e Venezia), spesso in contrasto tra loro per antiche e recenti rivalità, fu inizialmente concessa dall'Imperiale Regio Governo la libertà di adattare alcune leggi generali (valevoli per tutto l'Impero Austriaco) alle specifiche necessità delle singole Regioni. In particolare nel caso della carta bollata, nei primi tempi, fu permesso l'uso di carte filigranate e bollate con bolli e con filigrane diverse per le due amministrazioni, pur senza renderne obbligatorio l'uso esclusivo in una o nell'altra delle due Regioni. Pertanto, nella descrizione e nella numerazione che seguiranno, verranno evidenziate, di volta in volta, le particolarità concernenti le singole Regioni.
Alla fine del 1854 le carte bollate furono soppresse e sostituite dalle artisticamente splendide nuovissime "marche da bollo italiane".

ISBN: 978-88-85335-96-7
Cod. 2202E
- EUR 28,00
Offerta speciale
EUR 16,80

280 pp. - 514 ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - 2a ed. 2009
collana «gli Utili»
CON VALUTAZIONI
In italiano

FILATELICA - LA FILATELIA NEL III MILLENNIO
ATTI DEL SECONDO CONGRESSO NAZIONALE
14-15 giugno 2008 - Rocca dei Bentivoglio - Bazzano (Bo)
+ CD con tutte le immagini a colori

Atti del secondo Congresso "Filatelica", organizzato dal Forum Filatelia e Francobolli e dalla Fondazione Rocca dei Bentivoglio, con la promozione del Comune di Bazzano.
Il volume racchiude una serie di articoli sugli argomenti affrontati durante l'incontro e la presentazione delle collezioni esposte, un insieme di temi classici e temi più moderni, per accontentare i cultori di interessi assai diversi.
Il congresso è una "ottima occasione di divulgazione e promozione filatelica. La formula adottata ha fatto sì che la stampa (specializzata e non) parlasse de 'I segreti della grande filatelia alla portata di tutti'." (M.Mascagni - Consigliere di Indirizzo della Fondazione)
"Con Filatelica sono i collezionisti ad organizzarsi, senza padrini, e a realizzare un convegno filatelico dove al centro sta la cultura filatelica. E siccome la cultura è il nostro fine, le collezioni esposte a Filatelica vengono 'spiegate' ai collezionisti dai loro creatori, e quest'anno per la prima volta anche dibattute e votate dai presenti. È solo così che chi visita una mostra diventa parte attiva della stessa." (G.Piccione - Amministratore del Forum)
"Quest'anno ho voluto sperimentare una sorta di 'processo' ad alcune collezioni. Se non difficile è stato parlare della propria collezione, ben più arduo è stato il compito di quanti si sono cimentati quali 'difensori' o invece 'controrelatori' delle collezioni. I congressisti hanno così potuto apprendere come si giudica una collezione, come la si valuta per ciò che comprende ma anche per quanto in essa ancora manca ed, infine, hanno potuto esprimere tutti la loro motivata valutazione. Una sorta di 'giudizio popolare' ma ponderato e competente." (A.Cerruti)

LE RELAZIONI

- Il 150° anniversario della battaglia di San Martino - Solferino, di Sergio Leali
- Filatelia delle Galapagos e la posta in barile, di Fabio Vaccarezza
- Gli istituti culturali di Bazzano: l'Archivio Storico ed il Museo Civico, di Rita Burgio
- La Sezione di Filatelia e Storia postale "Giorgio Tabarroni", di Otello Sangiorgi
- I francobolli del Regno di Napoli usati durante il Regno d'Italia (1861) da Napoli alle Puglie e viceversa, di Saverio Imperato (collezione discussa in sala)
- The Burton de Pinedo Cover: nuove scoperte, di Alberto Coda Canati
- Le emissioni C.L.N.: francobolli o etichette? Un battesimo difficile, di Gianfranco Pastormerlo e Luigi Pirani
- Il Governo Provvisorio delle Romagne, di Guido Morolli (collezione discussa in sala)
- I primi trasporti di posta per ferrovia nello Stato Pontificio. Affermazioni, dubbi, domande e qualche risposta, di Giuliano Padrin
- I servizi postali comunali nell'Italia del Nord (1944-1945), di Emilio Zucchi
- I francobolli del Regno d'Italia emessi durante il Regno di Vittorio Emanuele II, di Eric Werner (collezione discussa in sala)
- Studio sui difetti di cliché del 4 e dell'8 bajocchi della prima emissione dello Stato Pontificio - 1852, di Giorgio Di Raimo
- Sulle varietà del Litografico del II tipo, di Paolo Cardillo
- La Trinacria e la Crocetta, di Enzo De Angelis e Mauro Pecchi
- Lombardo Veneto: errori e altro..., di Massimiliano Ferroni e Mario Serone

LE COLLEZIONI ESPOSTE

- Usi delle marche da bollo del Lombardo Veneto. La prima emissione tipografica, di Fabrizio Balzarelli e Francesco Riboldi
- Roma-Frascati (1856-1860). Un servizio "espresso privato", di Giuliano Padrin
- Linee di navigazione dell'arcipelago toscano, di Roberto Petrone
- Dallo Sparre ai De La Rue, di Giuseppe Cirneco
- L'Oltre Po mantovano, di Sergio Leali
- La prima emissione di cartoline postali del Regno d'Italia, di Flavio Pini
- Storia della guerra civile spagnola (1936-1939), di Egidio Errani
- I campi di concentramento di Fossoli e Bolzano, di Egidio Errani
- La posta della Repubblica dell'Ossola 1944, di Gianfranco Pastormerlo
- La posta da campo polacca in Italia, di Luigi Mobiglia
- "Mail Art" in Italia, di Vittorio Coscia

ISBN: 978-88-85335-98-1
Cod. 2200E
- EUR 25,00
Offerta speciale
EUR 12,50

208 pp. - ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2008
collana «gli Utili»
In italiano

Nel CD allegato, a colori, tutte le immagini riprodotte nel volume, molte immagini aggiuntive, alcuni file pdf forniti direttamente dai relatori con le loro presentazioni, tutte le collezioni esposte.

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

ANNULLI NUMERALI ITALIANI
1866 - 1889
Catalogo con valutazioni
With translation in English
Paolo Vaccari

Nel corso degli anni numerose importanti collezioni sono state esaminate, e molte segnalazioni sono giunte dai collezionisti e dagli appassionati del settore.
Ciò ha permesso l'aggiornamento degli oltre 75.000 dati contenuti in questo catalogo che, ad edizione ultimata, consta di circa 7.000 variazioni in più rispetto all'edizione precedente. Numero che può apparire elevato, ma occorre considerare che questo settore di annullamenti, da quando venne pubblicata l'edizione Ricci - Vaccari del 1992, è sempre stato in continua espansione collezionistica e, di conseguenza, la ricerca si è più evoluta, dando origine a nuovi ritrovamenti di materiale che per molti anni era stato trascurato.
In questa edizione è stata inoltre rivisitata la parte storica, ora interamente a colori, anche se non sono state necessarie sostanziali modifiche nel testo, mentre la parte illustrativa è stata completamente rifatta in modo che, grazie anche alle riproduzioni a colori, sarà più semplice l'individuazione della tipologia degli annullamenti nominativi che accompagnavano quelli numerali.

ISBN: 88-85335-86-1
978-88-85335-86-8
Cod. 1952E
- EUR 35,00
Offerta speciale
EUR 24,50

400 pp. - 48 pagine con tavole a colori - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2006
collana «gli Utili»
VALUTAZIONI IN PUNTI
In italiano e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe C)

LE RELAZIONI POSTALI DELL'ITALIA NELL'OTTOCENTO
ITALIA - SVIZZERA
Convenzioni e tariffe postali - Elenco ragionato delle corrispondenze in periodo filatelico
Vito Salierno

È questo il primo di una serie di volumi dedicati alle relazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento, in particolare dal 1850 al 1875.
La storia postale italiana ha fatto negli ultimi decenni un notevole progresso, in particolare lo studio delle convenzioni e delle tariffe degli antichi stati italiani, del regno e della repubblica. Meno lo studio delle relazioni con l'estero basate - come si sa - su convenzioni e accordi bilaterali, e talvolta su taciti consensi o su prassi più o meno temporanee.
Scopo di questo volume, e dei successivi, è quello di inquadrare in maniera uniforme tutti i dati noti o inediti relativi alle convenzioni e ai tariffari nelle comunicazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento.
Una cura particolare è stata data all'elenco ragionato delle lettere note in periodo filatelico: le informazioni, come si può rilevare da ogni voce, derivano da cataloghi d'asta, listini, collezioni e pubblicazioni varie. È chiaro che non si tratta di un'elencazione esaustiva ma, attraverso la descrizione di ogni lettera corredata da note filateliche, di instradamenti, marcofile e tariffarie, il collezionista può rendersi conto di tutti gli elementi relativi al pezzo postale in questione. L'elenco può infine essere utile dal punto di vista statistico: ci si può fare anche un'idea, seppur parziale, del movimento postale di ogni singolo stato italiano con l'estero, e in questo volume specifico di ogni singolo stato italiano con la Svizzera.
Alcune lettere ed altri documenti postali particolarmente significativi sono stati selezionati e riprodotti a colori nelle tavole iniziali, per poter mostrare una carrellata delle corrispondenze oggetto di studio.

ISBN: 88-85335-81-0
978-88-85335-81-3
Cod. 1860E
- EUR 32,00

204 pp. - 36 pagine con tavole a colori - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2006
IN REGALO bellissima riproduzione a colori di una cartina della Svizzera stampata a Berna nella seconda metà dell'Ottocento, in formato A3 su carta avorio
collana «gli Utili»
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

MARCHE DA BOLLO D'ITALIA 1863-1957
E DELLE COLONIE ITALIANE D'AFRICA 1911-1943
Trattato storico sugli usi postali e fiscali
Catalogo con valutazioni
Fortunato Marchetto

Valutazioni in euro per nuovo, uso postale, uso fiscale.
Opera completa, aggiornata e ampliata rispetto all'edizione precedente (200 pagine in più!), illustra le marche da bollo, riprodotte a dimensione naturale, del Regno d'Italia e del primo periodo della Repubblica italiana, dal 1863 al 1957, e delle Colonie Italiane d'Africa (Libia, Eritrea, Somalia), per la prima volta catalogate.
Ogni emissione è accompagnata da una breve descrizione delle marche da bollo e dai relativi decreti di emissione che ne spiegano le motivazioni e le caratteristiche. L'analisi che viene fatta delle singole marche riguarda sia l'uso postale sia l'uso fiscale delle stesse. Le valutazioni sono state aggiornate e trasformate in euro e sono accompagnate dal grado di rarità delle singole marche da bollo. Quest'opera risulta essere il catalogo più specializzato in quanto riporta le quotazioni per il nuovo e per l'uso sia postale sia fiscale.

Nuova suddivisione in sette parti, ciascuna di approfondimento di una funzione specifica, aggiornate e ampliate: marche da bollo a tassa fissa, per concessioni governative e atti amministrativi, per cambiali, per oggetti di lusso e sugli scambi, per l'imposta generale sull'entrata, per trasporto di cose con automezzi, per le colonie italiane dell'Africa.

IMPORTANTI NOVITÀ RISPETTO ALLE EDIZIONI PRECEDENTI:
- aggiornamento e ampliamento dei capitoli già presenti;
- inserimento di nuovi studi inediti sulle marche da bollo per concessioni governative e atti amministrativi e per le colonie italiane dell'Africa;
- aggiornamento delle valutazioni, nuovo, uso postale, uso fiscale;
- trasformazione delle valutazioni in euro.

ISBN: 88-85335-74-8
978-88-85335-74-5
Cod. 1690E
- EUR 43,00
Offerta speciale
EUR 25,80

648 pp. - oltre 600 ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - 3a ed. 2004 (1a edizione 1986) - rist. 2005
collana «gli Utili»
VALUTAZIONI IN EURO
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe C)

DICTIONARY OF ENGLISH AND ITALIAN PHILATELIC TERMS
DIZIONARIO ITALIANO E INGLESE DI TERMINI FILATELICI
Roy A. Dehn

Per tutti coloro che consultano cataloghi e letteratura filatelica in lingua, operatori del settore o collezionisti, ecco un utile dizionario specifico per i termini filatelici di italiano e inglese.
Grazie alla collaborazione di molti studiosi e ai suggerimenti dei molti lettori, questa nuova edizione presenta numerose modifiche e aggiunte, effettuate per rendere il dizionario ancora più fruibile. Sono state create due sezioni, inglese-italiano e italiano-inglese, per facilitarne la consultazione, e sono stati aggiunti nuovi lemmi e nuove appendici rendendo questa nuova edizione ancora più completa delle precedenti. La concezione e i criteri di base rimangono comunque inalterati.
Una parte è ora dedicata anche alla spiegazione di quei termini, definiti "speciali", che non hanno una traduzione equivalente nell'altra lingua. Ci sono anche le traduzioni dei colori, delle sigle e delle abbreviazioni usate più di frequente. Da non perdere!

ISBN: 88-85335-68-3
978-88-85335-68-4
Cod. 1598E
- EUR 25,00

96 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2004
collana «gli Utili»
In italiano e inglese

GUIDA AL COLLEZIONISMO DEGLI AUTOGRAFI
Francesco Maria Amato

Il grande collezionista Emilio Budan, nel suo studio sugli autografi, così scriveva:
"I manoscritti di persone che per cospicui natali ovvero per proprio valore hanno diretto le sorti o promosso il benessere materiale e morale dei loro contemporanei, quasi reliquie di uomini il cui nome colla morte non è cancellato dalla memoria, ma scritto pei posteri nelle pagine della storia, sono sempre atti a destare un interesse speciale, vivissimo, ed il raccoglierli è da annoverarsi fra i passatempi più nobili, fra i godimenti più intellettuali..."
L'intuizione era certamente giusta, il concetto chiaro e rispondente appieno alla realtà emotiva vissuta da ogni collezionista nel curare, conservare e ammirare scritti e firme di personaggi del passato. Inserito in tale contesto, il presente scritto ha quale prioritario scopo quello di indirizzare e guidare il neofita a comporre, elaborare e sviluppare una collezione di autografi secondo schemi ben collaudati che risultino, tuttavia, liberi di essere gestiti in proprio, secondo un personale e soggettivo programma. Qualche ulteriore parola, spesa a chiarimento delle motivazioni poste all'origine di questo studio, servirà a porre nella giusta ottica la rilevanza degli argomenti trattati nonché a chiarire i dubbi che possano sorgere in merito.

Il presente volume nasce dall'esigenza di fornire un valido strumento di consultazione per coloro che desiderano iniziare, o migliorare, la propria collezione di autografi. Si tratta infatti di una guida al collezionismo degli autografi e non di un catalogo; non sono presenti, pertanto, valutazioni.
L'autore, Francesco Maria Amato, propone esempi di ordinamento e catalogazione in base alla classificazione di eminenti studiosi e collezionisti, nonché una propria suddivisione in varie categorie che sia di aiuto e supporto al collezionista per strutturare e formare la propria collezione personale. Validi i suggerimenti sui criteri di valutazione che si possono adottare per la catalogazione, e i consigli forniti per il restauro, la manutenzione e la conservazione documentale.
La guida presenta un esempio pratico di impianto e sviluppo di una collezione tipo e numerose appendici in cui sono riprodotti diversi autografi, raggruppati in base al settore di appartenenza. Non essendo un catalogo, il criterio di selezione e di riproduzione degli autografi si fonda sulla volontà di fornire un insieme di esempi atti ad aiutare il collezionista a sviluppare una propria collezione. Molti gli autografi riprodotti di Papi, Cardinali, personaggi del mondo della Chiesa, regnanti, politici, notai, personaggi appartenenti al mondo della musica, poeti, scrittori, letterati, artisti, scienziati e inventori, sportivi, piloti, astronauti ed anche filatelici.
In appendice n.6 un esempio particolare di come coniugare il collezionismo di autografi e la passione per la filatelia presentato da Roberto Alberani.

ISBN: 88-85335-69-1
978-88-85335-69-1
Cod. 1602E
- EUR 19,00
Offerta speciale
EUR 5,70

I diritti d'autore derivanti dalla pubblicazione della presente opera saranno interamente devoluti all'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC).

136 pp. - 400 ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2004
collana «gli Utili»
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe A)

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000 - vol.4 - tomo II
REPUBBLICA ITALIANA 1971-1985
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe della Repubblica Italiana dal 1971 al 1985.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

Istruzioni per l'uso
La battitura materiale dei testi del periodo repubblicano (dal 1946 al 2000) ha consigliato, per la sua ampiezza, di dividere il previsto quarto volume in tre tomi, in modo da facilitarne l'acquisizione secondo le necessità, favorendone nel contempo un più agevole uso pratico.
La divisione è stata operata in modo che il primo tomo occupi le disposizioni fino al 1970, il secondo quelle fino al 1985 e il terzo quelle fino al 2000 incluso.
Non sono state riportate le tariffe relative alla posta aerea per l'estero nei casi in cui, formando esse provvedimenti a sé stanti, sono già state pubblicate nel primo volume dedicato specificatamente a quel settore; sono state invece pubblicate al completo le altre disposizioni che - in quel volume - erano state solo rappresentate dalla voce tariffaria della posta aerea.
Sono state accluse in certi casi anche note descrittive contenenti elementi di non trascurabile interesse. Si raccomanda particolare attenzione nella lettura delle parti introduttive delle disposizioni di legge che interessano, ove vi sono rimandi ad altri provvedimenti che a volte - per non appesantire il volume - non è risultato opportuno riportare.

PIANO GENERALE DELL'OPERA
L'opera completa è composta da 6 volumi:
vol.1 - Posta aerea 1926-2000
vol.2 - Regno d'Italia 1862-1900
vol.3 - Regno d'Italia e Repubblica Sociale Italiana 1901-1946
vol.4 tomo I - Repubblica italiana 1946-1970
vol.4 tomo II - Repubblica italiana 1971-1985
vol.4 tomo III - Repubblica italiana 1986-2000

ISBN: 88-85335-58-6
978-88-85335-58-5
Cod. 1330E2
- EUR 36,15

SPECIALE OFFERTA opera completa 6 volumi
RISPARMIO 67,08 EURO!

312 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2001
collana «gli Utili»
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe C)

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000 - vol.4 - tomo I
REPUBBLICA ITALIANA 1946-1970
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe della Repubblica Italiana dal 1946 al 1970.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

Istruzioni per l'uso
La battitura materiale dei testi del periodo repubblicano (dal 1946 al 2000) ha consigliato, per la sua ampiezza, di dividere il previsto quarto volume in tre tomi, in modo da facilitarne l'acquisizione secondo le necessità, favorendone nel contempo un più agevole uso pratico.
La divisione è stata operata in modo che il primo tomo occupi le disposizioni fino al 1970, il secondo quelle fino al 1985 e il terzo quelle fino al 2000 incluso.
Non sono state riportate le tariffe relative alla posta aerea per l'estero nei casi in cui, formando esse provvedimenti a sé stanti, sono già state pubblicate nel primo volume dedicato specificatamente a quel settore; sono state invece pubblicate al completo le altre disposizioni che - in quel volume - erano state solo rappresentate dalla voce tariffaria della posta aerea.
Sono state accluse in certi casi anche note descrittive contenenti elementi di non trascurabile interesse. Si raccomanda particolare attenzione nella lettura delle parti introduttive delle disposizioni di legge che interessano, ove vi sono rimandi ad altri provvedimenti che a volte - per non appesantire il volume - non è risultato opportuno riportare.

PIANO GENERALE DELL'OPERA
L'opera completa è composta da 6 volumi:
vol.1 - Posta aerea 1926-2000
vol.2 - Regno d'Italia 1862-1900
vol.3 - Regno d'Italia e Repubblica Sociale Italiana 1901-1946
vol.4 tomo I - Repubblica italiana 1946-1970
vol.4 tomo II - Repubblica italiana 1971-1985
vol.4 tomo III - Repubblica italiana 1986-2000

ISBN: 88-85335-59-4
978-88-85335-59-2
Cod. 1330E
- EUR 30,00

SPECIALE OFFERTA opera completa 6 volumi
RISPARMIO 67,08 EURO!

296 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2001 - rist. 2014
collana «gli Utili»
In italiano

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000
Opera Completa - 6 volumi
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe dal 1862 fino al 2000.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

PIANO GENERALE DELL'OPERA
L'opera completa è composta da 6 volumi:
vol.1 - Posta aerea 1926-2000
vol.2 - Regno d'Italia 1862-1900
vol.3 - Regno d'Italia e Repubblica Sociale Italiana 1901-1946
vol.4 tomo I - Repubblica italiana 1946-1970
vol.4 tomo II - Repubblica italiana 1971-1985
vol.4 tomo III - Repubblica italiana 1986-2000

Cod. 1330EOFF
- EUR 247,08
Offerta speciale
EUR 180,00

SPECIALE OFFERTA OPERA COMPLETA 6 VOLUMI
RISPARMIO 67,08 EURO!

6 voll. - 348/320/532/296/312/448 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2000/2001/rist. 2009 - 2014
collana «gli Utili»
In italiano

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000 - vol.4 - tomo III
REPUBBLICA ITALIANA 1986-2000
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe della Repubblica Italiana dal 1986 al 2000.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

Istruzioni per l'uso
La battitura materiale dei testi del periodo repubblicano (dal 1946 al 2000) ha consigliato, per la sua ampiezza, di dividere il previsto quarto volume in tre tomi, in modo da facilitarne l'acquisizione secondo le necessità, favorendone nel contempo un più agevole uso pratico.
La divisione è stata operata in modo che il primo tomo occupi le disposizioni fino al 1970, il secondo quelle fino al 1985 e il terzo quelle fino al 2000 incluso.
Non sono state riportate le tariffe relative alla posta aerea per l'estero nei casi in cui, formando esse provvedimenti a sé stanti, sono già state pubblicate nel primo volume dedicato specificatamente a quel settore; sono state invece pubblicate al completo le altre disposizioni che - in quel volume - erano state solo rappresentate dalla voce tariffaria della posta aerea.
Sono state accluse in certi casi anche note descrittive contenenti elementi di non trascurabile interesse. Si raccomanda particolare attenzione nella lettura delle parti introduttive delle disposizioni di legge che interessano, ove vi sono rimandi ad altri provvedimenti che a volte - per non appesantire il volume - non è risultato opportuno riportare.

ISBN: 88-85335-62-4
978-88-85335-62-2
Cod. 1330E3
- EUR 49,00

SPECIALE OFFERTA opera completa 6 volumi
RISPARMIO 67,08 EURO!

448 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2001
collana «gli Utili»
In italiano

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000 - vol.3
REGNO D'ITALIA E REPUBBLICA SOCIALE ITALIANA
1901-1946
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe del Regno d'Italia e RSI dal 1901 al 1946.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

Istruzioni per l'uso
Il presente volume contiene le norme sulle tariffe postali - e i relativi servizi - che hanno interessato il Regno d'Italia a far tempo dal 1901 al 1946, fermandosi immediatamente prima della fine storica del medesimo determinata dai risultati del referendum istituzionale del 2 giugno 1946.
Sono state accluse in certi casi anche note descrittive contenenti elementi di non trascurabile interesse. Si raccomanda particolare attenzione nella lettura delle parti introduttive delle disposizioni di legge che interessano, ove vi sono rimandi ad altri provvedimenti che a volte - per non appesantire il volume - non è risultato opportuno riportare.

PIANO GENERALE DELL'OPERA
L'opera completa è composta da 6 volumi:
vol.1 - Posta aerea 1926-2000
vol.2 - Regno d'Italia 1862-1900
vol.3 - Regno d'Italia e Repubblica Sociale Italiana 1901-1946
vol.4 tomo I - Repubblica italiana 1946-1970
vol.4 tomo II - Repubblica italiana 1971-1985
vol.4 tomo III - Repubblica italiana 1986-2000

ISBN: 88-85335-42-X
978-88-85335-42-4
Cod. 1329E
- EUR 56,81

SPECIALE OFFERTA opera completa 6 volumi
RISPARMIO 67,08 EURO!

532 pp. - formato cm 17x24- brossura - ed. 2000
collana «gli Utili»
In italiano

LE TARIFFE POSTALI ITALIANE 1862-2000 - vol.2
REGNO D'ITALIA 1862-1900
a cura di Giovanni Micheli

Sono riportati integralmente leggi, decreti e tutte le disposizioni con le tariffe del Regno d'Italia dal 1862 al 1900.
Per ragioni di praticità e per facilitare la ricerca, l'ordinamento seguito è quello per decorrenza, riferimento all'argomento (interno/estero etc.), titolo del decreto o legge, indicazioni dettagliate sui dati di pubblicazione (es. R.D. 9.7.1926 n.1381, pubblicato nella G.U. n.194 del 21.8.1926). Questi dati sono stati schematizzati all'inizio di ogni fonte legislativa.
Oltre all'indice generale suddiviso per anno, ci sono altri tre indici: per argomento, per decreto, e per periodi tariffari.

Istruzioni per l'uso
Il presente volume contiene le norme sulle tariffe postali - e i relativi servizi - che hanno interessato il Regno d'Italia, a far tempo dalla fondamentale legge sulla riforma postale del maggio 1862, diretta conseguenza dell'unificazione d'Italia, fino al nuovo testo unico delle leggi sul servizio postale, approvato nel dicembre 1899.
Sono state accluse in certi casi anche note descrittive contenenti elementi di non trascurabile interesse.

PIANO GENERALE DELL'OPERA
L'opera completa è composta da 6 volumi:
vol.1 - Posta aerea 1926-2000
vol.2 - Regno d'Italia 1862-1900
vol.3 - Regno d'Italia e Repubblica Sociale Italiana 1901-1946
vol.4 tomo I - Repubblica italiana 1946-1970
vol.4 tomo II - Repubblica italiana 1971-1985
vol.4 tomo III - Repubblica italiana 1986-2000

ISBN: 88-85335-45-4
978-88-85335-45-5
Cod. 1328E
- EUR 35,12

SPECIALE OFFERTA opera completa 6 volumi
RISPARMIO 67,08 EURO!

320 pp. - formato cm 17x24 - brossura - ed. 2000
collana «gli Utili»
In italiano