Filatelia

Libreria Filatelica

Catalogo generale
aggiornato on-line ogni settimana

Filatelia e storia postale, cartoline, cataloghi, colonie, falsi, fiscali, guide e manuali, posta aerea, marittima e militare, prefilatelia, tariffe postali, tematica, numismatica e collezionismo.

Sfoglia il catalogo

Scarica il pdf

Ultimo aggiornamento: 18/07/2019
selezione attiva
POSTA MILITARE annulla selezione
LAGER annulla selezione
I LAGER DEI VINTI
I campi di concentramento
per i soldati della R.S.I.
Notizie storiche e profilo storico-postale
Giuseppe D. Jannaci

L'autore ci conduce su un vero e proprio terreno minato, la posta da campo della RSI, entrando anche nella zona che riguarda decine di migliaia di giovani che tra il 1943 e il 1945 risposero alla chiamata alle armi del Governo Nazionale Repubblicano. Soldati quasi di "ventura" che ebbero dagli Alleati il riconoscimento ufficiale dello status di combattenti, ma che comunque, internati nei campi di concentramento, non vennero trattati secondo la Convenzione di Ginevra, neppure per quello che riguardava il diritto di corrispondere. Jannaci ha individuato oltre 110 luoghi di detenzione per i soldati dell'Esercito Nazionale Repubblicano, da quello di Oltano alle semplici prigioni come il Forte Boccea fino ai campi di sterminio creati in Jugoslavia.
Questa seconda edizione, sotto l'egida dell'Associazione delle Famiglie dei Caduti e Dispersi della RSI, è stata aggiornata in quanto sono descritti campi e inserite notizie di cui non si era al corrente al tempo della prima edizione; è stata inoltre ampliata la bibliografia e inserite alcune riproduzioni inedite.

Cod. 2328E
- EUR 18,00
Offerta speciale
EUR 9,00

160 pp. - ill. b/n e a colori - 2a ed. 2011
In Italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe A)

FLEEING FROM THE FÜHRER
A POSTAL HISTORY OF
REFUGEES FROM THE NAZIS
Charmian Brinson - William Kaczynski

SCAPPANDO DAL FÜHRER
STORIA POSTALE DEI RIFUGIATI DAL NAZISMO
Presentazione di David Beech, Direttore delle collezioni filateliche alla British Library.

Straordinaria raccolta di cartoline e lettere riprodotte a colori che raccontano la storia delle migliaia di ebrei fuggiti dalla Germania nazista.
La corrispondenza era l'unico contatto che questi rifugiati avevano tra di loro, e molte di queste cartoline o lettere furono scritte dai campi di internamento in tutto il mondo.
Un insieme unico che mostra la natura incredibile di questa emigrazione e lo spirito indomito dei rifugiati ebrei, un'analisi profonda di come essi siano riusciti a mantenere vive la loro cultura e la loro comunità nonostante tutto, scritta da un rifugiato ebreo trasferitosi in Gran Bretagna con i suoi genitori proprio prima dell'inizio della guerra.

Cod. 2396E
- EUR 25,00
Offerta speciale
EUR 20,00

192 pp. - ill. a colori - ril. con sovracc. a colori - 1a ed. 2011
In inglese

DIETRO IL FILO SPINATO
documenti e testimonianze dei soldati italiani
prigionieri degli alleati e internati dai tedeschi
1940-1945
Vitoronzo Pastore

Corrispondenze e documenti dei soldati italiani prigionieri e internati durante la Seconda guerra mondiale, suddivisi in diversi capitoli tematici: ciascuno contiene un'introduzione storica e postale e le schede di moltissimi prigionieri e internati, in maggior parte della provincia di Bari; per ognuno vi sono documenti postali da questi inviati (riprodotti a colori) e le trascrizioni dei testi. Opera di grande interesse sia postale che storico.

Cod. 2420E
- EUR 35,00

L'autore devolverà il suo provento a "ANGSA PUGLIA ONLUS" (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

608 pp. - ill. b/n e a colori - brossura - ed. 2011
In italiano

POSTA DALL'INFERNO
Testimonianze della deportazione e della Shoah
nella collezione filatelica di Egidio Errani

Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea in Ravenna e Provincia.
Testi di Alessandro Luparini.

Vari aspetti, luoghi e momenti della deportazione e della Shoah in una rassegna di rari documenti postali dalla preziosa collezione filatelica del partigiano ravennate Egidio Errani, materiali diversi provenienti dai ghetti ebraici, dai campi di internamento per civili e militari, e soprattutto dai tristemente celebri lager nazisti, cartoline, francobolli, fotografie.
Una pubblicazione che non ha la pretesa di costruire una narrazione, e nemmeno una sintesi, di quei tragici avvenimenti, ma può servire da contributo alla conoscenza e soprattutto da monito a non dimenticare.

Cod. 2445E
- EUR 12,00
Offerta speciale
EUR 10,80

82 pp. - ill. a colori e b/n - brossura - ed. 2012
In italiano

ITALIAN PRISONERS OF WAR
and Internees in AFRICA
Giorgio Migliavacca

PRIGIONIERI DI GUERRA ITALIANI
e Internati in AFRICA

Questa ristampa comprende dettagli sull'inoltro di messaggi ai prigionieri per via aerea e l'uso dei messaggi espressi, il ruolo del servizio messaggi del Vaticano, l'uso di interi postali, compresi quelli mutilati delle ex colonie italiane. Oltre alla posta da e per i prigionieri, inclusa quella per gli internati civili.
Paesi trattati: Kenya, Uganda, Tanganica, Palestina, Rhodesia, Egitto, Madagascar, Sudan, Nigeria, Somalia, Eritrea, Etiopia, Senegal, Sierra Leone, Algeria, Tunisia, Marocco, Congo, Costa d'Avorio, Sud Africa, oltre ad una sezione relativa alle rotte di posta aerea, agli interi postali, ai bolli di censura, agli Uffici di posta da campo italiana.

Cod. 2544E
- EUR 24,00

72 pp. - ill. b/n - ril. punto metallico - rist. 2014 (alla 2a ed. 1983 con 10 pp. aggiuntive)
In inglese

GLI EROI DIMENTICATI
GLI INTERNATI MILITARI ITALIANI
NEI CAMPI TEDESCHI 1943-1945
Gianni Giannoccolo

Con questo libro l'autore intende fare piena luce sulle travagliate vicende dei 770.000 militari italiani catturati e tenuti in cattività da tedeschi dopo l'8 settembre 1943.
Gli internati militari italiani furono, ancor più dei prigionieri di guerra, in balia dei Comandi germanici, in quanto, a causa del loro anomalo "status", non previsto dai trattati internazionali, non vennero tutelati dalla Convenzione di Ginevra del 1929, restando al di fuori del suo campo di applicazione.
Nella prima parte del libro questo argomento viene trattato in maniera esaustiva, anche grazie all'ausilio di numerosi documenti in esso riportati.
Nella seconda parte vengono presi in esame i numeri della Feldpost dei Campi di prigionia e delle formazioni prigionieri, con l'inserimento della tavola delle abbreviazioni per facilitarne la lettura. Circa 60 pagine sono dedicate ai bolli di censura utilizzati nei diversi campi.
Per motivi di sicurezza l'internato non poteva indicare la località dove la formazione germanica operava e nella quale era trattenuto. Tuttavia in molti casi è possibile imbattersi in corrispondenze il cui testo indica la localizzazione della formazione, oppure reca sul frontespizio un timbro con stampigliata la località.
Particolare attenzione è prestata all'accertamento delle situazioni reali, per avere un quadro il più possibile esatto dell'entità degli internati militari italiani, della loro dislocazione - individuando i Campi e le formazioni in cui erano custoditi - del trattamento cui erano sottoposti, dell'organizzazione del lavoro, della vita di relazione, anche nel rapporto con l'esterno, attraverso la corrispondenza, nonostante la censura che rigidamente limitava le comunicazioni.

Cod. 2616E
- EUR 15,00

264 pp. - ill. b/n - brossura - ed. 2015
In italiano

PRISONERS OF WAR IN GERMANY
1939-1945
Kriegsgefangene in Deutschland 1939-1945
mit 85 Seiten farbigen Abbildungen
Gianfranco Mattiello

PRIGIONIERI DI GUERRA IN GERMANIA
1939-1945

L'Autore ha esaminato minuziosamente i file dell'Archivio della Croce Rossa e del Bundesarchiv-militärarchiv di Friburgo trascorrendo lunghe ore a recuperare informazioni di grande valore.
Le statistiche degli Stalags antecedenti a luglio 1941 sono molto dettagliate, e le nazionalità dei prigionieri di guerra e il loro numero sono dati per quelli provenienti da: Albania, Belgio, Bulgaria, Cecoslovacchia, Danimarca, Egitto, Francia, Gran Bretagna e Commonwealth britannico, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Finlandia, Unione Sovietica, Stati Uniti e Jugoslavia.
Gli elenchi dei campi e delle relative popolazioni sono divisi per nazionalità.
Questo è un risultato non da poco e l'appendice a questo volume consta di 85 pagine a colori che presentano una selezione notevole tratta dalla collezione dell'Autore.
Il libro comprende un elenco incrociato di riferimento delle nazionalità e dei campi in cui i prigionieri erano detenuti, così come un elenco alfabetico della posizione dei campi con i relativi numeri.

Cod. 2673E
- EUR 32,00

420 pp. - ill. a colori - brossura - 2a ed. 2016
Parte 2 - Appendice - 85 pagine di illustrazioni a colori
In inglese con prefazione e introduzione anche in tedesco e italiano

STAMMLAGER
L'INCUBO DELLA MEMORIA
Internati Militari Italiani - testimonianze
3 tomi
Vitoronzo Pastore

L'opera si compone di tre tomi, ognuno formato da 576 pagine, e complessivi 48 capitoli. Contengono l'elenco di tutti i campi dei Prigionieri di Guerra in Germania e nei territori occupati, con i vari tipi di Stalag, le loro mini storie, le rispettive corrispondenze di quasi tutte le regioni d'Italia.
Questi tomi sono dedicati alle centinaia di migliaia di giovani che furono internati nei campi di prigionia nazisti, a coloro che vi perirono e ai sopravvissuti.
L'intento dell'autore è quello di fornire il più ampio quadro possibile dell'incubo negli Stammlager, attraverso testimonianze e documentazioni, qui riprodotte a centinaia, tra schede di registrazione, biglietti, schede di lavoro, attestati, messaggi, carte d'identità, certificati, lettere, cartoline, franchigie, telegrammi, fotografie, cartine, piastrine.

Cod. 2699E
- EUR 75,00

L'autore devolverà il suo provento in beneficenza.

576+576+576 pp. - ill. b/n - brossura in cofanetto di cartone rigido - ed. 2017
In italiano