20 anni on-line
Filatelia

Libreria Filatelica

Catalogo generale
aggiornato on-line ogni settimana

Filatelia e storia postale, cartoline, cataloghi, colonie, falsi, fiscali, guide e manuali, posta aerea, marittima e militare, prefilatelia, tariffe postali, tematica, numismatica e collezionismo.

Sfoglia il catalogo

Ultimo aggiornamento: 17/01/2018

trovati 74 oggetti

selezione attiva
CARTOLINE E MANIFESTI annulla selezione
selezionare una sotto-categoria
CATALOGO 1986
DELLE CARTOLINE ITALIANE
ILLUSTRATORI, TEMATICHE, REGIONALISMO
Furio Arrasich

MOLTO UTILE come archivio e guida per la suddivisione in 2 parti (non + presente nelle edizioni successive) tra circa 2.000 illustratori, piccoli e grandi artisti dell'illustrazione, quotati e catalogati in ordine alfabetico e la parte delle tematiche singolarmente trattate: amore, erotismo, sesso, arte e letteratura, costumi e moda, lavoro, militari, politica, posta, regionalismo, religione, scienza e tecnica, spettacolo, sport, turismo, varie e precursori.
Tra i più noti illustratori: Anichini, Argo, Attilio, Ballerio, Beltrame, Biscaretti, Bertiglia, Boccasile, Bombard, Bonetti, Caccia Dominioni, Cambellotti, Cappiello, Carboni, Cascella, Codognato, Craffonara, De Karolis, Della Valle, Depero, D'ercoli, Dudovich, Ferrari, Fontana, Golia, Guerrini, Hohenstein, Jacovitti, Laskoff, Mauzan, Majani, Mancioli, Martini, Mataloni, Mazza, Metlicovitz, Nanni, Nizzoli, Pisani, Retrosi, Roveroni, Sacchetti, Seneca, Sironi, Tafuri, Tato, Terzi, Venna, Villa.

Cod. 2523E
- EUR 15,00

224 pp. - 800 ill. a colori e b/n - brossura - 2a ed. 1986 (1a esaurita)
VALUTAZIONI IN LIRE
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

LA FIGURA FEMMINILE NELL'ARTE DELLA COMUNICAZIONE
Immagini dalla raccolta Attilio Montorsi Collections
Catalogo della mostra

La mostra da cui è stato tratto il presente catalogo è una selezione di oltre cento cartoline, provenienti dalla Collezione di Attilio Montorsi, che illustrano come la figura femminile è stata resa e proposta nella comunicazione informativa e pubblicitaria dalla fine dell'Ottocento fino agli anni '40 del secolo scorso. Alcune delle immagini permettono di ripercorrere la storia e l'opera di noti illustratori e grafici del tempo italiani e stranieri. Esse riescono a darci un'idea abbastanza precisa ed esauriente della presenza e dell'evoluzione femminile nel campo della promozione commerciale per un prodotto od una manifestazione/esibizione legata ad una precisa località cittadina e paesana. Risulta evidente come da un'atmosfera semplice e riposante, si passi negli anni '30 a decisi proclami politico-propagandistici inneggianti alla razza e all'immancabile vittoria, attraverso il lavoro, il risparmio e la spada a difesa della Patria e della donna, vista esclusivamente come madre. Vi sono infatti cartoline dove i materiali pubblicizzati sono al servizio delle belle dame; incontriamo poi la raffigurazione della giovinezza e della primavera; troviamo quindi l'uso della cultura e l'esaltazione del lavoro: industria e agricoltura si presentano come base per un avvenire prospero e sicuro. Altre cartoline ci ricordano il fermento di esaltazione popolare nel periodo del fascismo: vittoria sicura nelle imprese belliche, futuro glorioso delle iniziative sociali ed economiche. Sono inoltre presenti cartoline che reclamizzano le esposizioni dedicate a molteplici settori. Il catalogo è arricchito da articoli e commenti di critici ed appassionati.

Cod. 2535E
- EUR 10,00

120 pp. - ill. a colori - brossura - ed. 2013
In italiano

LA PUBBLICITÀ È DONNA
Immagini dalla raccolta Attilio Montorsi Collections
Catalogo della mostra

Sorprende per gli esemplari di grande qualità e per la ricchezza di soggetti l'attuale raccolta di cartoline, presenti in questo catalogo della mostra, e provenienti, come quelle raffigurate nel precedente catalogo "La figura femminile nell'arte della comunicazione", dalla Collezione Attilio Montorsi. Attraverso esse si snoda un racconto che accompagna, nell'evoluzione del costume e della pubblicità, la storia delle donne del '900. Il leitmotiv è costituito dalla bella pubblicità della bella borghesia: vi signoreggiano infatti belle signore, alta moda e buon gusto, oltre a fanciulle che suggeriscono il consumo dei prodotti alimentari più disparati, passando anche dalla cosmesi ai medicinali e agli alcolici, dalle stufe alle macchine da cucire. Alcune immagini delle cartoline proposte rievocano le mosse del cancan, altre seducono con atteggiamenti signorili, altre ancora esaltano la vita all'aperto. Partendo da un rapido excursus esplorativo, si può notare come gran parte delle cartoline esposte faccia riferimento ad un'Italia del dopoguerra, finalmente con il sorriso sulle labbra che, fiduciosa, sciorina i suoi prodotti, sicura della loro diffusione e del loro successo commerciale nei mercati interni ed esteri: biciclette, ciclomotori e motociclette di grossa cilindrata, automobili. Nella prima parte delle immagini esposte è chiaramente visibile una traccia di Stile Liberty, in altre figure si scopre un velato richiamo all'arte del Futurismo, soprattutto in quelle che hanno un riferimento preciso ai veicoli ma anche alle pattinatrici su ghiaccio e alle ballerine. Si passa poi ad un'atmosfera più concreta e realista, come appare nelle cartoline delle "Signorine grandi firme" di Boccasile. Sempre utili sono le descrizioni a corredo di ogni immagine.

Cod. 2534E
- EUR 10,00

120 pp. - ill. a colori - brossura - ed. 2014
In italiano

I CARABINIERI TRA LA GENTE
bicentenario 1814-2014
nuovi contributi
Vitoronzo Pastore

con il contributo del Cap. Michele Miulli

Premio Internazionale d'Arte e Cultura "Salvo D'Acquisto" 2014
Associazione Culturale "Italia in Arte"
Brindisi - Lecce 28 giugno 2014

L'autore, in occasione del Bicentenario dell'Arma dei Carabinieri (1814-2014), ha realizzato un volume che racconta la storia dell'arma attraverso documenti e carte d'interesse archivistico: circa 220 illustrazioni di cartoline d'epoca dell'Arma, oltre 70 iconografie inedite di corrispondenze dal fronte e di prigionieri della I e della II Guerra Mondiale. Queste immagini documentano la nascita dell'Arma ed il suo cammino nella storia d'Italia, le guerre d'Indipendenza, la Spedizione dei Mille, la Presa di Roma, la nascita delle Legioni, i Carabinieri sui territori (Crimea, Eritrea, Somalia, Creta, Libia, Albania, Isole Egee, Etiopia, Ogaden, Corno d'Africa), la I e la II Guerra Mondiale; comprese iconografie e testimonianze inedite che caratterizzano la storia della posta militare, di cui è parte essenziale la corrispondenza dai campi di prigionia nazifascisti e Alleati. Tanti sono inoltre gli eroi protagonisti, da Salvo D'Acquisto ai martiri di Fiesole e delle Fosse Ardeatine ai carabinieri partigiani di Cefalonia e Corfù. Non manca l'Arma nella Marina, nell'Aeronautica e sul territorio, fino ai giorni nostri.

Cod. 2537E
- EUR 30,00

L'autore devolverà il suo provento all'O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri).

664 pp. - ill. a colori - brossura - ed. 2014
In italiano

SET 5 CARTOLINE
CILIEGIE + LIBRIAMODENA A VIGNOLA
20a Rassegna di Editoria Modenese 8.6.2013

Cartolina "Libriamo" affrancata con cent. 0,45 "Vignola" + annullo commemorativo della manifestazione tenutasi a Vignola l'8 giugno 2013 - cartoline ciliegie tratte dal libro "Il Frutto del Paradiso. Storia e cultura della ciliegia di Vignola".

Cod. 801EC
- EUR 5,00

Stampa a colori - formato cm 10X15 - ed. 2013

PITTORI PER L'IMPERO
LA CARTOLINA AL SERVIZIO DELLA GRANDE GUERRA
ARTISTS FOR THE EMPIRE - THE POSTCARD AT THE SERVICE OF GREAT WAR
Guido Spada

Oltre 200 straordinarie cartoline a colori su episodi della Grande Guerra e del Fronte Austro-Ungarico, dipinte a mano da pittori dell'epoca.
Dalle cartoline paesaggistiche a quelle a tema religioso, dalle immagini di battaglie alle vignette umoristiche: tematiche di particolare interesse, suddivise per specifici argomenti, quali le operazioni sul fronte tirolese d'alta montagna, le operazioni navali in Adriatico, le operazioni belliche sul fronte balcanico, il dolore di chi subiva in patria le nefaste conseguenze della guerra, l'assistenza religiosa, una breve biografia dei Comandanti delle grandi unità, il Natale e la Pasqua vissuti in trincea, la cartolina di propaganda e di satira.
Le cartoline diventano le fonti privilegiate per conoscere e rappresentare la tragedia che fu la Grande Guerra; piccole opere d'arte, che riproducono fedelmente dipinti realizzati da diversi pittori di talento e, in alcuni casi, da artisti di fama.
L'utilizzo delle cartoline, da parte dei soldati, per comunicare i propri sentimenti, le paure e le speranze, facendole divenire allo stesso tempo strumenti per la propaganda di guerra, è sicuramente una novità.

Cod. 2647E
- EUR 20,00

272 pp. - ill. a colori - formato cm 23,5x16 - brossura - ed. 2014
In italiano con traduzione in iglese delle descrizioni delle immagini

2 CARTOLINE UFFICIALI + francobollo speciale + annullo INAUGURAZIONE e CHIUSURA
MOSTRA MODENA 1852-2002
150° ANNIVERSARIO DEI FRANCOBOLLI ESTENSI

2 cartoline ufficiali della mostra con francobollo speciale Ducato di Modena e annullo commemorativo del 1 giugno 2002 INAUGURAZIONE MOSTRA CELEBRATIVA + annullo del 9 giugno 2002 CHIUSURA MOSTRA CELEBRATIVA.

Cod. 1546E
- EUR 2,00

Stampa a colori - formato cm 10,5X15,5 - ed. 2002

LETTERE DAL FRONTE
POSTE ITALIANE NELLA GRANDE GUERRA
a cura di Andrea Giuntini e Daniele Pozzi

Con un saggio introduttivo di Paolo Mieli

Completamente illustrato con immagini, anche a piena pagina, di lettere, cartoline e fotografie di soldati intenti a scrivere o leggere lettere, il libro è stato realizzato grazie al materiale messo a disposizione dall'Archivio Storico di Poste Italiane.
Il 24 maggio del 1915 l'Italia entra in guerra. In molti sono convinti che il conflitto durerà poco e che basteranno 500.000 soldati per vincere. La guerra invece durerà più di tre anni e mezzo e i soldati inviati al fronte saranno cinque milioni: spediranno a casa quasi due miliardi e mezzo tra lettere e cartoline, dai propri cari riceveranno un miliardo e mezzo di lettere. Un numero impressionante se si pensa all'elevatissimo tasso di analfabetismo e alla difficoltà materiale di scrivere, non solo per le condizioni di vita in trincea, negli spostamenti, nei combattimenti, ma, più semplicemente, perché non si disponeva né di un foglio di carta né di una matita per poter scrivere.
Un fenomeno unico nella storia della comunicazione umana per il quale fu determinante l'opera delle Poste che, insieme con l'Esercito, allestì un efficacissimo servizio di spedizione, raccolta e consegna della corrispondenza di guerra, contribuendo così allo spirito di coesione nazionale e a tenere alto il morale delle truppe.
Per comprendere il significato che ebbe la corrispondenza personale in quel difficile momento storico, bisogna immergersi nel contenuto delle migliaia di lettere e cartoline spedite e ricevute dai soldati. I sentimenti patriottici, la preoccupazione per l'andamento del lavoro nei campi, la spavalderia e il cameratismo, l'orrore della carneficina, la struggente lontananza e la preoccupazione di essere dimenticati... nelle parole dei soldati e dei loro familiari e amici c'è di tutto, un Paese diviso dagli eventi della Storia e tenuto assieme da un filo sottile fatto di inchiostro e di carta.

ISBN: 9788817085144
Cod. 2618E
- EUR 35,00

160 pp. - numerose ill. b/n e a colori - ril. - ed. 2015
In italiano

CARTOLINA UFFICIALE + francobollo speciale + annullo
MOSTRA MODENA 1852-2002
150° ANNIVERSARIO DEI FRANCOBOLLI ESTENSI

Cartolina ufficiale della mostra con francobollo speciale e annullo commemorativo del 1 giugno 2002.

Cod. 1544E
- EUR 1,00

Stampa a colori - formato cm 10,5X15,5 - ed. 2002

ITALIA! SVEGLIA!
UNO STIVALE DI CARTOLINE
tutti i simboli della nostra Patria
Enrico Sturani

Presentazione di Maurizio Pagliano

In una carrellata di 232 pezzi, da fine Ottocento ai giorni nostri, la cartolina si rivela come spia dell'immaginario collettivo degli Italiani. Un immaginario che li portò a fanatismi nazionalistici, ma qualche volta anche a visioni critiche e non prive di ironia.
Come ogni altro Stato, l'Italia è simboleggiata dalla propria bandiera; ma anche i suoi tre colori bastano. Monarchia sino al 1946, l'Italia fu simboleggiata dal re; e magari anche solo da qualcuno degli attributi di casa Savoia. Unico Paese con una forma subito riconoscibile, l'Italia coincide con essa; ma spesso lo "stivale" venne raffigurato capovolto. La nostra Madre Patria, come ogni figura allegorica di matrice accademica, si presenta in antiche vesti che, a seconda dei casi, coniugano la sua austera immagine con altre di matrice mitologica, desunte dalla romanità oppure associate ai risorgimentali padri fondatori. Ma durante l'interventismo, l'Italia assunse apparenze e movenze giovani, piacenti e persino piccanti. Nel Ventennio, l'Italia fu fatta coincidere con il simbolo del fascio e questo fu spesso sostituito dalla figura del duce.
Insomma, l'Italia è talmente varia da aver creato il sospetto che il suo valore simbolico sia incerto. Forse anche per questo la nostra Madre Patria, in anni recenti, fu irrisa assieme a tutte le altre simbologie oscillanti tra la retorica e il kitsch.

ISBN: 978-88-96381-08-3
Cod. 2350E
- EUR 27,00

156 pp. - 232 ill. a colori - formato cm 24x21 - brossura - ed. 2011
collana "la Storia attraverso i documenti"
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

LIBIA
UNA GUERRA COLONIALE ITALIANA
Gabriele Bassi - Nicola Labanca - Enrico Sturani

Catalogo delle mostre
"Libia - Dalla guerra italo-turca alla 'pacificazione' della Cirenaica - 1911-1931"
"Un saluto da Tripoli italiana - Le cartoline della guerra in Libia - 1911-1912"
allestite presso il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto dal 2 luglio 2011 a giugno 2012.

Il catalogo che accompagna le mostre contiene un saggio di Nicola Labanca, storico del colonialismo italiano che, nel contesto delle vicende che ci vedono coinvolti militarmente nella Libia di oggi, parla dell'invasione di cento anni fa e della difficoltà degli italiani a fare i conti con il colonialismo; un ampio saggio di Gabriele Bassi che ripercorre gli eventi e le tappe della guerra, ricostruendo il peso e l'efficacia della propaganda sugli italiani in quella impresa; il puntuale commento di Enrico Sturani alle raffigurazioni che le cartoline offrono al nostro sguardo. La mostra ha ottenuto il patrocinio dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente. La mostra e il catalogo sono stati realizzati con il contributo della Provincia autonoma di Trento.

Cod. 2344E
- EUR 15,00

168 pp. - ill. b/n e a colori - brossura - ed. 2011
In italiano

FERROVIE DELLO STATO
100 ANNI
LA STORIA DELLE FS NELLE CARTOLINE
Franco Castiglioni

100 anni di storia delle Ferrovie dello Stato italiane, rivisti attraverso le cartoline che ritraggono stazioni e treni.
Fin dalla sua apparizione la cartolina ha avuto un legame stretto con la ferrovia, in particolare con la stazione. Quest'ultima rappresentava una civiltà nuova all'interno della città o del piccolo paese toccato dalla ferrovia. La cartolina, generalmente finalizzata alla promozione della località ritratta, aveva nella stazione un punto di forza, capace di far conoscere anche un piccolo borgo fino ad allora sconosciuto.
Molte cartoline sono state scritte proprio nelle stazioni. E quale soggetto migliore della stazione stessa?

Cod. 2341E
- EUR 33,00

176 pp. - ill. a colori e b/n - ril. con sovracc. - ed. 2005
In italiano

AUGURI DI BUON NATALE
ARTE E TRADIZIONE
DELLE CARTOLINE AUGURALI
Walter Fochesato

Arti applicate e tradizione si fondono in questa originale raccolta delle più belle cartoline di Buon Natale d'autore edite in Italia nella prima metà del Novecento, in un arco di tempo compreso tra la Prima guerra mondiale e i primi anni Cinquanta. Quante curiosità in questi semplici cartoncini augurali: non solo l'albero, le campane, gli zampognari, ma anche il panettone, gli sport della neve, lo spazzacamino, i portafortuna vari e gli amanti (e persino Pinocchio!) A sbizzarrirsi sono illustratori quali Bertiglia, Metlicovitz, Meschini, Sgrilli per arrivare a Maria Pia e a Luisa Fantini. Un libro ideale come dono di Natale o, esso stesso, biglietto d'auguri.

ISBN: 978-88-8212-742-8
Cod. 2343E
- EUR 12,00

160 pp. - ill. a colori - brossura - ed. 2010
In italiano

CARTOLINA UFFICIALE MOSTRA MODENA 1852-2002
150° ANNIVERSARIO DEI FRANCOBOLLI ESTENSI

Cod. 1543E
- EUR 0,50

Stampa a colori - formato cm 10,5X15,5 - ed. 2002