Filatelia

Made in Vaccari

I libri pubblicati dalla nostra casa editrice
suddivisi nelle varie collane

Le ultime novità pubblicate

Ultimo aggiornamento: 16/07/2019
CARTA BOLLATA E MARCHE DA BOLLO
DEL REGNO LOMBARDO VENETO e dei TERRITORI ITALIANI passati all'IMPERO AUSTRIACO
in uso dal novembre 1813 al 1871 - CON VALUTAZIONI
Fortunato Marchetto

Questa seconda edizione è stata indirizzata alla ricerca ed allo studio degli usi della carta bollata e delle marche da bollo dell'Austriaco Regno Lombardo-Veneto, ma anche di quelle in uso nei territori italiani, confinanti con esso e raggruppati nei Kronland, passati direttamente dal Regno d'Italia napoleonico all'Impero Austriaco, dal novembre 1813 al 1871. Rispetto all'edizione precedente, oltre agli aggiornamenti effettuati, comprendenti la conversione delle valutazioni da lire a euro, e alla riorganizzazione del materiale, una nuova parte è stata aggiunta per approfondire il discorso sulle marche da bollo in kreuzer e fiorini usate nei Kronland, segnate sotto il prezzo colle lettere C.M. (Monete di Convenzione).
Il presente lavoro è suddiviso nelle seguenti parti.
1) Carte bollate e monetazione cartacea usate subito dopo la caduta di Napoleone e prima dell'inizio del Congresso di Vienna, cioè nel "periodo transitorio" dell'austriaco Regno Lombardo-Veneto dal 1813 al 1815.
2) Carte del Regno Lombardo-Veneto bollate con bolli ordinari, straordinari e di controlleria, e usate per atti civili, amministrativi, e giudiziari nel periodo successivo alle decisioni del Congresso di Vienna e cioè dal 1815 al 30 ottobre 1854, mese in cui se ne ordinò la soppressione, anche se ne fu tollerato l'uso fino alla fine del 1858.
3) Marche da bollo "italiane" usate dal novembre 1854 a tutto il 1859 nel Regno Lombardo-Veneto e poi dal 1859 al 1866 nel Regno Veneto con valore prima in centesimi e lire austriache, poi in kreuzer e fiorini e in soldi e kreuzer.
4) Marche da bollo di transizione "austro-italiane" e "italo-austriache" dal 1866 al 1870, valutate in fiorini e lire italiane ed in lire e fiorini.
5) Marche da bollo in kreuzer e fiorini, segnate sotto il prezzo colle lettere C.M. (Monete di Convenzione), usate nei territori italiani (detti Kronland), staccati dal Regno Lombardo-Veneto e attribuiti direttamente all'Impero Austriaco per decisione del Congresso di Vienna nel 1815.
Una sezione dedicata a varietà, rarità e curiosità conclude il volume.

Dopo la sconfitta delle armate francesi, sia nel Regno di Sardegna, sia in Lombardia che nel Veneto, si continuò per qualche tempo ad usare la stessa carta bollata napoleonica, finché, esaurite le scorte e provveduta la nuova carta recante le nuove filigrane e bollata coi nuovi bolli delle nuove amministrazioni, non fu proibito l'uso dell'antica carta bollata e fu imposto l'uso della nuova appena fabbricata.
Per quanto riguarda il Regno di Sardegna vennero rimesse in circolazione le vecchie carte bollate del Regno di Sardegna, poi sostituite dalle carte bollate del Regno d'Italia. Nel Regno Lombardo-Veneto, poiché per ragioni militari e politiche si erano formate due distinte amministrazioni regionali (Milano e Venezia), spesso in contrasto tra loro per antiche e recenti rivalità, fu inizialmente concessa dall'Imperiale Regio Governo la libertà di adattare alcune leggi generali (valevoli per tutto l'Impero Austriaco) alle specifiche necessità delle singole Regioni. In particolare nel caso della carta bollata, nei primi tempi, fu permesso l'uso di carte filigranate e bollate con bolli e con filigrane diverse per le due amministrazioni, pur senza renderne obbligatorio l'uso esclusivo in una o nell'altra delle due Regioni. Pertanto, nella descrizione e nella numerazione che seguiranno, verranno evidenziate, di volta in volta, le particolarità concernenti le singole Regioni.
Alla fine del 1854 le carte bollate furono soppresse e sostituite dalle artisticamente splendide nuovissime "marche da bollo italiane".

ISBN: 978-88-85335-96-7
Cod. 2202E
- EUR 28,00
Offerta speciale
EUR 16,80

280 pp. - 514 ill. b/n - formato cm 17x24 - brossura - 2a ed. 2009
collana «gli Utili»
CON VALUTAZIONI
In italiano