cerca nella categoria
parole da ricercare
Cerca per codice
Codice

AUGURI DI BUON NATALE

Gli uffici saranno chiusi
dal 22 dicembre al 6 gennaio

BUONE FESTIVITÀ
A TUTTA LA NOSTRA
AFFEZIONATA CLIENTELA

Filatelia

Libreria Filatelica

Catalogo generale
aggiornato on-line ogni settimana

Filatelia e storia postale, cartoline, cataloghi, colonie, falsi, fiscali, guide e manuali, posta aerea, marittima e militare, prefilatelia, tariffe postali, tematica, numismatica e collezionismo.

Sfoglia il catalogo

Scarica il pdf

Ultimo aggiornamento: 05/12/2018
selezione attiva
PROPAGANDA annulla selezione
SME - ESERCITO E PROPAGANDA
NELLA GUERRA DI LIBERAZIONE

Nicola Della Volpe

L'autore analizza la delicata e difficile situazione creatasi immediatamente dopo la firma dell'Armistizio l'8 settembre 1943 allorché i nuovi alleati imposero la loro azione pubblicistica come potente "arma psicologica" per amicarsi l'opinione e il pieno consenso degli italiani. Ciononostante, la Sezione Stampa e Propaganda del nostro Comando Supremo intraprese un'intensa attività di comunicazione volta a risvegliare i vivi sentimenti patriottici, affinché la Nazione fosse liberata dall'invasore tedesco.

Cod. 3022E
- EUR 31,00
Offerta speciale
EUR 26,35

STORICO

276 pp. - 35 foto b/n, 17 cartoline, 23 manifesti, 14 stampe, giornali, riviste, opuscoli, 13 discorsi e appelli Radio b/n e a colori - ril. con sovracc. a colori - ed. 2005
allegato anche CD-ROM "DOV'ERA L'ESERCITO?" con filmato della Guerra di Liberazione
In italiano
SME - Stato Maggiore dell'Esercito, Ufficio Storico

POSTCARDS OF HITLER'S GERMANY
Postal Stationery/Printed to Private Order/Propaganda
vol.1: 1923 to 1936
Roger James Bender

CARTOLINE DELLA GERMANIA DI HITLER
ufficiali/commemorative/propaganda
vol.1: dal 1923 al 1936

Opera estremamente dettagliata in tre volumi sulle cartoline postali, ufficiali, commemorative e di propaganda, emesse nel periodo del Terzo Reich. In ordine cronologico, raccontano una mini storia della Germania, raffigurando la maggior parte degli avvenimenti importanti per il popolo, la società, la cultura tedeschi. Questo primo volume prende in esame gli anni che vanno dal 1923 al 1936.

Cod. 2169E
- EUR 55,00
Offerta speciale
EUR 44,00

ULTIME COPIE AD ESAURIMENTO!

368 pp. - 1.078 ill. b/n e a colori - ril. - 1a ed. 1995
In inglese

POSTCARDS OF HITLER'S GERMANY
Postal Stationery/Printed to Private Order/Propaganda
vol.2: 1937 to 1939
Roger James Bender

CARTOLINE DELLA GERMANIA DI HITLER
ufficiali/commemorative/propaganda
vol.2: dal 1937 al 1939

Opera estremamente dettagliata in tre volumi sulle cartoline postali, ufficiali, commemorative e di propaganda, emesse nel periodo del Terzo Reich. In ordine cronologico, raccontano una mini storia della Germania, raffigurando la maggior parte degli avvenimenti importanti per il popolo, la società, la cultura tedeschi. Questo secondo volume prende in esame gli anni 1937, 1938 e 1939.

Cod. 2170E
- EUR 55,00
Offerta speciale
EUR 44,00

ULTIME COPIE AD ESAURIMENTO!

360 pp. - oltre 1.200 ill. b/n e a colori - ril. - 1a ed. 1998
In inglese

POSTCARDS OF HITLER'S GERMANY
Postal Stationery/Printed to Private Order/Propaganda
vol.3: 1940 to 1945
Roger James Bender

CARTOLINE DELLA GERMANIA DI HITLER
ufficiali/commemorative/propaganda
vol.3: dal 1940 al 1945

Opera estremamente dettagliata in tre volumi sulle cartoline postali, ufficiali, commemorative e di propaganda, emesse nel periodo del Terzo Reich. In ordine cronologico, raccontano una mini storia della Germania, raffigurando la maggior parte degli avvenimenti importanti per il popolo, la società, la cultura tedeschi. Questo terzo volume prende in esame gli anni dal 1940 al 1945.

Cod. 2171E
- EUR 55,00
Offerta speciale
EUR 44,00

ULTIME COPIE AD ESAURIMENTO!

304 pp. - oltre 1.000 ill. b/n e a colori - ril. - 1a ed. 2003
In inglese

PROPAGANDA CON I DENTI il francobollo come mezzo di comunicazione nelle relazioni internazionali - il secondo dopoguerra
Fabio Bonacina

A causa dei rapidi progressi della tecnica il nostro secolo ha sfruttato in maniera capillare e quasi esclusiva il mezzo iconografico a scopo di propaganda, vuoi economico, vuoi politico, vuoi ideologico. Il francobollo, per la sua caratteristica di carta-valore emessa da uno Stato e riproducibile in un numero illimitato di esemplari, ha assunto un valore propagandistico di portata illimitata. […] Tutto il libro è incentrato sul ruolo del francobollo dal punto di vista della propaganda: questa si esplica in tal senso sia che riguardi l'economia che la cultura o l'ideologia.
Questo studio, ampliato e aggiornato, tratto dalla tesi di laurea dell'autore, discussa presso la cattedra di Storia dei trattati di politica internazionale dell'Università statale di Milano, analizza l'uso strumentale che i vari governi del mondo fanno del francobollo, il quale non serve solo a rendere franca una lettera. È utilizzato, infatti, anche per propagandare un'idea, segnalare un obiettivo di sviluppo, indicare un nemico o sottolineare una pretesa territoriale. Il periodo preso in esame va dal 1945 agli anni Settanta; prende come punto di riferimento la fine della II GM, che ha determinato una nuova suddivisione geopolitica del pianeta. Sono gli anni della Guerra fredda, ma anche quelli in cui il Terzo mondo si scrolla di dosso il colonialismo e sorgono nuovi punti di riferimento: la Lega araba, i Non allineati, le varie Comunità europee… Anni nei quali le potenzialità del francobollo come strumento di comunicazione sociale diventano enormi.
Completa il volume in appendice, in cui sono raffigurati oltre 1200 francobolli - con i relativi riferimenti ai cataloghi Yvert -, l'interessante intervista con Danilo Bogoni, giornalista filatelico.

ISBN: 88-85335-25-X
978-88-85335-25-7
Cod. 1038E
- EUR 25,82

ULTIME COPIE AD ESAURIMENTO!

282 pp. - oltre 1200 ill. b/n - 3 tavole a colori - brossura - ed. 1998
collana "la Storia attraverso i documenti"
In italiano

IL RACCONTO POSTALE DELLA GRANDE GUERRA
Origini della comunicazione di massa in Italia e in Romagna
Propaganda e satira nel primo conflitto mondiale
Francesco Billi

La Grande Guerra pose per la prima volta le masse europee di fronte alle ideologie, alle speranze e ai timori di un mondo complesso, tecnologico e globalizzato: fu per il Vecchio Continente il big bang dell'età contemporanea. Grazie ad un ampio repertorio iconografico, questo libro si propone di ripercorrere la tragedia del primo conflitto mondiale attraverso più di 250 immagini nelle quali si rappresentano i miti, i simboli e i riti della Grande Guerra in figure di rara suggestione. Nell'anno zero della comunicazione le iconografie e le testimonianze postali prodotte dal 1914 al 1919, in ambito pubblico e privato, generano un mosaico di cronache e immagini in grado ora di raccontarci il conflitto alle origini della nostra società: dai revival di Dante e Garibaldi allo sviluppo della propaganda moderna, da raffinati illustratori alla dissacrante satira politica, passando per gli eroi romagnoli, la nascita del mito americano, il bombardamento di Ravenna, la leggenda di Baracca, fino alla vittoria.

Cod. 2603E
- EUR 15,00

208 pp. - ill. b/n e a colori - brossura - ed. 2015
In italiano