cerca nella categoria
parole da ricercare
Cerca per codice
Codice
ASTA PUBBLICA 23 giugno

VISIONE DEI LOTTI
a VERONAFIL

venerdì 25 e sabato 26 maggio
presso il nostro stand
Vi aspettiamo!

Filatelia

Libreria Filatelica

Catalogo generale
aggiornato on-line ogni settimana

Filatelia e storia postale, cartoline, cataloghi, colonie, falsi, fiscali, guide e manuali, posta aerea, marittima e militare, prefilatelia, tariffe postali, tematica, numismatica e collezionismo.

Sfoglia il catalogo

Ultimo aggiornamento: 23/05/2018

trovati 315 oggetti

selezione attiva
FILATELIA E STORIA POSTALE annulla selezione
selezionare una sotto-categoria
SME - LA DIFESA COSTIERA DELLO STATO PONTIFICIO
DAL XVI AL XIX SEC.
Flavio Russo

Il secolare e spietato confronto tra il mondo islamico ed il cristianesimo costrinse lo Stato della Chiesa, nonostante la sua vocazione pacifista, a fortificare le coste tirreniche ed adriatiche. Il volume descrive, con un ricco supporto iconografico e documentale, lo sviluppo delle fortificazioni permanenti erette a protezione dei litorali.

Cod. 3002E
- EUR 30,99
Offerta speciale
EUR 26,35

STORICO

343 pp. - 210 tavole a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 1999
In italiano
SME - Stato Maggiore dell'Esercito, Ufficio Storico

SME - LA DIFESA COSTIERA DEL REGNO DI SARDEGNA
DAL XVI AL XIX SECOLO
Flavio Russo

Il volume è dedicato all'esame dell'organizzazione difensiva costiera della Sardegna che, nel XV Secolo, appariva desertica e malarica, essendo la popolazione concentrata nei principali centri abitati, situati per la maggior parte nelle zone montagnose, più facilmente difendibili e lasciando le poche aree fertili, quasi tutte costiere, abbandonate a causa delle frequenti incursioni corsare.

Cod. 3004E
- EUR 30,99
Offerta speciale
EUR 26,35

STORICO

316 pp. - 146 tavole e foto b/n e a colori - ril. con sovracc. a colori - ed. 1992
In italiano
SME - Stato Maggiore dell'Esercito, Ufficio Storico

SME - LA DIFESA COSTIERA DEL REGNO DI SICILIA
DAL XVI AL XIX SECOLO
2 VOLUMI
Flavio Russo

L'opera, secondo uno stile ormai consolidato dell'autore, non solo illustra con rigore scientifico le peculiarità dell'organizzazione difensiva dell'isola, crocevia strategico del Mediterraneo, ma fornisce una sintesi storica degli eventi che ne hanno contraddistinto il trascorrere dei secoli in una forma avvincente di assai piacevole lettura.

Cod. 3006E
- EUR 38,73
Offerta speciale
EUR 32,92

STORICO

2 voll. - 304/569 pp. - 430 tavole e foto b/n e a colori - ril. con sovracc. a colori - ed. 1994
In italiano
SME - Stato Maggiore dell'Esercito, Ufficio Storico

SME - LA DIFESA COSTIERA DELLO STATO
DEI REALI PRESIDI DI TOSCANA
DAL XVI AL XIX SECOLO
Flavio Russo

La necessità strategica di proteggere le rotte tra i possedimenti meridionali, Regno di Napoli e Regno di Sicilia, e le coste di Genova e del Nord, nonché i porti per il Regno di Sardegna, indussero la Spagna a ritagliarsi una sorta di enclave coincidente geograficamente con il promontorio dell'Argentario. La logica militare fu quella dei cosiddetti Presidios, già sperimentata da circa mezzo secolo in Nord Africa, consistente nell'imposizione di piazzeforti e guarnigioni nel territorio da porre sotto controllo.

Cod. 3007E
- EUR 38,73
Offerta speciale
EUR 32,92

STORICO

298 pp. - 188 foto e disegni a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 2002
In italiano
SME - Stato Maggiore dell'Esercito, Ufficio Storico

I TASSO E LE POSTE D'EUROPA
1° CONVEGNO INTERNAZIONALE
CAMERATA CORNELLO 1-3 giugno 2012
THE TASSO FAMILY AND THE EUROPEAN POSTAL SERVICES
1st INTERNATIONAL CONVENTION
CAMERATA CORNELLO 1-3 June 2012
a cura di Tarcisio Bottani

Atti del convegno con il quale si è aperto uno spazio di approfondimenti e ricerche sui rapporti tra la famiglia Tasso e l'Europa.
Con la Presentazione di Gian Franco Lazzarini (Sindaco di Camerata Cornello) e l'Introduzione di Adriano Cattani (Direttore del Museo dei Tasso e della Storia Postale).

I testamenti di Ruggero, Janetto e Leonardo Tasso, di Tarcisio Bottani - La parabola del ramo veneziano dei Tasso da Cornello a Venezia, di Bonaventura Foppolo - L'organizzazione postale tassiana vista da Venezia. Ricerche presso l'Archivio di Stato di Venezia, di Georgio Plumidis - Mantova e i Tasso, di Lorenzo Carra - Quale posta nel XVI secolo?, di Clemente Fedele - Personaggi della posta dello Stato di Milano tra Simone e Ruggero Tasso, di Marco Gerosa - I Tasso in Tirolo: prospettive di ricerca, di Fabrizio dal Vera - I Taxis Bordogna e la stazione postale di Trento, di Francesca Brunet - Documenti tassiani in Sicilia. La nascita della Regia Correrìa di Sicilia, di Vincenzo Fardella de Quernfort - Villa Celadina, aspetti descrittivi, di Gianni Molinari - Villa Celadina e le dimore tassiane in Bergamo: primi risultati di una ricerca, di Gabriele Medolago - La storia delle poste in Baviera, di Peter Styra - L'altare votivo di Giovanni Battista de Taxis del 1540 - un giallo per immagini, Regina Simmerl - La fine delle poste Thurn und Taxis nel XIX secolo, di Fabian Fiederer - Lettere dei Tasso a Madrid: Biblioteca Nacional de España e Real Biblioteca, di Jùlia Benavent - I fondi Tassis dell'Archivio di Simancas, di Maria Antonia Blat - Documenti su Juan Tassis a Simancas, di Maria José Bertomeu - Staffette dello Stato di Milano verso la metà del '500 (su fonti dirette), di Armando Serra - Documenti tassiani conservati presso la Biblioteca Municipale di Besançon, Francia, di Giulia Grata - L'amministrazione postale dei Thurn und Taxis nei Paesi Bassi spagnoli 1492-1713. Un'indagine storico-postale, di James Van der Linden - Storia del servizio postale a cavallo attraverso gli archivi di una famiglia di mastri di posta del Lussemburgo belga: 1621-1811, di Vincent Schouberechts.

Cod. 2433E
- EUR 25,00

328 pp. - ill. b/n - brossura - ed. 2012
In italiano e inglese

DA BERGAMO ALL'EUROPA
LE VIE STORICHE MERCATORUM E PRIULA
Tarcisio Bottani - Wanda Taufer

Vengono qui presentati, in forma sintetica e unitaria, gli aspetti più significativi delle principali vie storiche della Valle Brembana e in particolare della Via Mercatorum e della Strada Priula.
Di tali strade viene illustrato il tracciato e vengono indicati i contesti storico-ambientali e socio-culturali nei quali svolsero per secoli il loro ruolo di comunicazione tra Bergamo e gli stati d'oltralpe e di raccordo tra le piccole comunità brembane.
La trattazione è corredata da una serie di schede dedicate ai luoghi di interesse storico, architettonico e artistico della Valle Brembana ed è integrata da fotografie e riproduzioni di documenti che contribuiscono ad inquadrare gli aspetti della viabilità nella loro dimensione originaria.

Cod. 2160E
- EUR 15,00

176 pp. - ill. a colori - brossura - ed. 2007
In italiano

SIMONE TASSO
e le poste di Milano nel Rinascimento
SIMON TAXIS
and the Posts of the State of Milan during the Renaissance
Giorgio Migliavacca - Tarcisio Bottani

Simone Tasso (Cornello, Bergamo, 1478 - Milano, 1562) appartiene allo stesso casato di Torquato Tasso, poeta della Gerusalemme Liberata, e dei principi Thurn und Taxis ed è uno dei principali esponenti del ramo che tra la fine del Quattrocento e i primi decenni del Cinquecento organizzò in modo stabile ed efficiente il servizio postale europeo.
La figura e l'opera di questo mastro generale delle poste imperiali è stata delineata, in forma analitica e documentata, da Giorgio Migliavacca e Tarcisio Bottani, studiosi di storia postale e della famiglia Tasso.
Il volume, sesto della collana "Documenti e Ricerche" del Museo dei Tasso e della Storia postale di Camerata Cornello, inquadra la vicenda di Simone Tasso nel contesto delle grandi trasformazioni politiche ed economiche che caratterizzarono l'epoca rinascimentale in cui il mastro di posta operò per oltre mezzo secolo.
Il libro si apre con l'esposizione sintetica delle principali tappe che portarono i Tasso ad assumere a titolo pressoché esclusivo la gestione delle poste al servizio degli imperatori Massimiliano I e Carlo V. Prosegue con la trattazione sistematica dell'attività di Simone Tasso, responsabile nella prima metà del Cinquecento delle Poste dello stato di Milano, e si chiude con la presentazione di una corposa serie di documenti, in gran parte inediti, inerenti all'attività postale di Simone e di altri esponenti della famiglia.
Il libro si avvale della presentazione di Francesca Giudici, sindaco di Camerata Cornello, e di Adriano Cattani, direttore del Museo dei Tasso e della Storia postale, e dell'importante introduzione di Clemente Fedele dell'Accademia italiana di filatelia e storia postale.
In considerazione del ruolo fondamentale svolto da Simone Tasso nel campo delle poste, gli autori e il Museo dei Tasso della Storia postale hanno ritenuto utile diffonderne la conoscenza in ambito internazionale proponendo il testo anche nella versione inglese, curata da Migliavacca.

Cod. 2133E
- EUR 40,00

240 pp. - ill. a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 2008
In italiano e inglese

LA CONTRADA BRETTO
DI CAMERATA CORNELLO
E LA FAMIGLIA TASSO IN EUROPA

Il presente studio (ricerca pluridisciplinare realizzata dagli alunni delle classi quarte del Liceo Scientifico e dell'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri) ha preso in considerazione l'evolversi del Casato Tasso, dalle lontane origini ravvisabili nei borghi del Cornello e del Bretto, alle molteplici diramazioni che portarono i suoi esponenti a organizzare e gestire per secoli le comunicazioni postali europee. Sono stati inoltre esaminati il ruolo svolto dai Tasso nelle comunicazioni postali in territorio bergamasco e veneto e i rapporti tra esponenti della Famiglia e i poeti Bernardo e Torquato.
L'indagine specifica sul Bretto è partita dall'analisi degli aspetti ambientali e architettonici e si è sviluppata con la ricostruzione della storia del borgo, basata sulla raccolta di informazioni e testimonianze attuali e sullo studio delle pergamene cinquecentesche conservate nell'archivio parrocchiale di Camerata Cornello, una delle quali è stata trascritta integralmente e tradotta.
Elemento centrale del lavoro è stato lo studio della chiesetta di San Ludovico, e a tale scopo gli studenti hanno svolto diversi sopralluoghi, eseguendo una serie di rilievi che hanno evidenziato lo stato di fatto dell'edificio dal punto di vista architettonico e artistico. Lo studio, corredato dalla ricostruzione della storia dell'edificio e da una riflessione sul significato religioso degli affreschi, include i disegni realizzati a computer, la relazione tecnica descrittiva, l'analisi artistica, chimica e strutturale e la catalogazione dei dipinti.
Completa il volume la relazione sui risultati del viaggio d'istruzione che alcune delle classi impegnate nel progetto hanno compiuto a Regensburg e in altre località europee dove sono ubicate importanti dimore tassiane.

Cod. 2132E
- EUR 20,00

176 pp. - ill. a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 2002
In italiano

I TASSO DEL BRETTO
I Documenti Tassiani
dell'Istituto Sacra Famiglia di Comonte
Tarcisio Bottani

L'ex villa Tasso di Comonte, ora sede dell'Istituto delle Suore della Sacra Famiglia, appartenne fino al 1828 alla famiglia dei Tasso detti del Bretto, dal nome della località, vicina al Cornello dei Tasso in Valle Brembana, dove nel corso del Trecento si erano stabiliti i suoi primi esponenti.
Nell'archivio dell'Istituto sono conservati centinaia di documenti riguardanti i Tasso del Bretto e altri autorevoli esponenti del Casato. Sulla scorta di tali documenti è stato possibile delineare un dettagliato quadro d'assieme della storia di questo ramo, lungo un arco di tempo di quasi sei secoli, dal primo differenziarsi dei suoi componenti, fino alla scomparsa dell'ultima discendente, la contessa Maria Teresa Tasso, nell'Ottocento.
I documenti di Comonte hanno consentito di raccogliere notizie inedite e interessanti anche su alcuni gestori delle Poste imperiali e sul canonico Gian Giacomo Tasso, fondatore dell'Arciconfraternita dei Bergamaschi a Roma.

Cod. 1533E
- EUR 20,00

160 pp. - ill. a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 2002
In italiano

MARIEGOLA DELLA COMPAGNIA DEI CORRIERI DELLA SERENISSIMA SIGNORIA
Tarcisio Bottani - Wanda Taufer - Bonaventura Foppolo

Mariegola, matricola, era lo statuto dei diritti e dei doveri degli aggregati ad un'associazione pia o a un'arte. Era costituita dai capitoli della compilazione primitiva e da delibere, decreti e proclami, aggiunti nel corso degli anni.
Anche la Compagnia dei Corrieri Veneti, divenuta nel corso del Quattrocento una vera e propria corporazione artigiana, dotata di una precisa organizzazione strutturale e operativa, si diede una propria Mariegola, della quale si conoscono cinque redazioni, tutte conservate a Venezia, tre presso l'Archivio di Stato e due presso la Biblioteca del Museo Correr.
Pur registrando gli atti fondamentali della vita della Compagnia, i cinque documenti presentano tra loro non poche differenze, specie riguardo alle deliberazioni più tarde. Nel presente volume è trascritto il testo della Mariegola del fondo Compagnia dei Corrieri Veneti (detti di Roma), dell'Archivio di Stato di Venezia, che si presenta abbastanza organico e completo e consente di ricostruire le strutture e i meccanismi di funzionamento della Compagnia e le caratteristiche dei suoi privilegi e del servizio erogato.

Cod. 1534E
- EUR 20,00

178 pp. - ill. a colori e b/n - ril. - ed. 2001
In italiano

I TASSO
E LE POSTE PONTIFICIE
SEC. XV-XVI
Tarcisio Bottani

Uno degli aspetti meno indagati dell'opera dei Tasso, quello a cui è dedicata la presente ricerca, è il ruolo da essi svolto nello sviluppo delle poste pontificie a cavallo tra il Quattrocento e il Cinquecento.
Un ramo della famiglia, detta dei Tasso di Sandro (dal nome di Alessandro Tasso, cittadino bergamasco originario del Cornello, che avviò tale attività), operò al servizio del papato per un'ottantina d'anni, tra la seconda metà del Quattrocento e il 1539, fornendo un contributo decisivo all'organizzazione delle poste pontificie secondo sistemi imprenditoriali all'avanguardia per quei tempi.
Il presente studio raccoglie un regesto abbastanza ampio dei documenti relativi a questo ramo, in buona parte inediti, e traccia un quadro analitico delle vicende e dei personaggi che via via si succedettero al servizio di papi quali Innocenzo VIII, Alessandro VI, Giulio II, Leone X e Clemente VII, in un periodo storico di eccezionale portata per la storia della Chiesa e dell'Europa intera.
L'opera chiarisce l'appartenenza del ramo di Sandro al Casato Tasso e ripercorre le tappe della sua provenienza dal Cornello, in Valle Brembana, inoltre individua l'iniziale presenza di questi personaggi nella Compagnia dei Corrieri Veneti, da cui poi si staccarono, non senza contrasti, per organizzarsi in impresa privata a carattere familiare e diventare appaltatori dei servizi postali pontifici.
Il volume ricostruisce infine la vicenda della banca costituita a Roma dai Tasso di Sandro a supporto delle loro attività imprenditoriali e traccia una veloce panoramica dell'evoluzione di questo ramo a Bergamo nei secoli successivi, caratterizzata da una serie di presenze importanti nel campo imprenditoriale, amministrativo, culturale e religioso.

Cod. 1532E
- EUR 20,00

126 pp. - ill. a colori e b/n - ril. con sovracc. a colori - ed. 2000
In italiano

MONACO 2013
LES JALONS DE LA LITTÉRATURE PHILATÉLIQUE
au XIXe SIÈCLE
MONACO 2013
MILESTONES OF THE PHILATELIC LITERATURE
of the 19th CENTURY
Wolfgang Maassen - Vincent Schouberechts

LE PIETRE MILIARI DELLA LETTERATURA FILATELICA nel XIX SECOLO

Il libro è stato pubblicato dal Club di Monte Carlo per la mostra del 2013. Un lavoro eccezionale sulle prime e più importanti opere di letteratura filatelica; i libri, gli autori e gli editori, con un accento posto sulle pubblicazioni che trattano di falsari e falsi. Un lavoro dettagliato e autorevole e, al contempo, di piacevole lettura.
I capitoli 1-5 sono focalizzati sui precursori della letteratura internazionale, soprattutto dal XIX secolo, mentre il capitolo 6 descrive il suo sviluppo e le nuove tendenze nel XX secolo, ponendo inoltre l'accento su opere di particolare rilievo. Questo serve a sottolineare l'importanza della letteratura filatelica nel passato e nel presente; prova inoltre che la letteratura è la base indispensabile per lo sviluppo della filatelia in ogni paese del mondo.

Cod. 2497E
- EUR 70,00
Offerta speciale
EUR 56,00

512 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con sovracc. - ed. 2013
Bilingue francese-inglese

MODENA 1852-2002
150° ANNIVERSARIO DEI FRANCOBOLLI ESTENSI
Catalogo ufficiale della mostra
a cura di Paolo Vaccari

Il catalogo illustra interamente a colori gli oltre 1000 pezzi esposti in mostra seguendo rigorosamente il percorso guidato. All'inizio è stato arricchito con alcuni saggi introduttivi e al termine con una nutrita bibliografia.
La mostra, organizzata in occasione del 150° anniversario dei francobolli Estensi, antologica e allo stesso tempo didattica, ha rievocato, con francobolli, corrispondenze e documenti, quanto di meglio è stato possibile reperire nelle collezioni presso privati collezionisti.
Documentando inizialmente come veniva spedita la corrispondenza prima che fossero introdotti i francobolli nel sistema postale del Ducato, è proseguita con i saggi, le prove di stampa delle tipologie adottate e le affrancature sulle corrispondenze dirette nel territorio italico e all'estero.
Sono state esposte anche tutte le impronte o bollature in uso nei 32 uffici postali che erano funzionanti nel territorio del Ducato, tra cui ne spiccano molte estremamente rare oltre all'unica nota dell'ufficio postale di Zocca.
Un'ampia panoramica è stata dedicata al periodo Risorgimentale (1859 - II guerra per l'Indipendenza), illustrando tutte le vicende storiche e storico-postali che si sono susseguite nel territorio modenese.
Una singolare testimonianza è stata riservata anche alla posta che giungeva a destinazione in tempi che sono oggi impensabili, anche utilizzando la tecnologia attuale, i super treni, gli aerei e le autostrade. Nonostante l'uso solo di cavalli, prima ancora dei lenti treni post sperimentali, riuscivano, in forza di convenzioni postali tra ogni stato, a far giungere in serata a Milano, Firenze o Venezia una lettera spedita in prima mattina da Modena, in due giorni a Torino e in tre a Roma!

ISBN: 88-85335-49-7
978-88-85335-49-3
Cod. 1523E
- EUR 20,00

PREZZO SPECIALE "PROMOZIONE ALLA FILATELIA"
prezzo di cop. euro 35,00

400 pp. - oltre 1000 ill. a colori - formato cm 21x29,7 - ril. - carta patinata di alta qualità - ed. 2002
collana "la Storia attraverso i documenti"
In italiano

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.I (1862-1957)
a cura di Luigi Piloni

Con la presentazione di Giuseppe Spataro (Ministro delle Poste e delle Telecomunicazioni) e di Romolo De Caterini (Direttore Generale delle Poste e delle Telecomunicazioni).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è la riproduzione anastatica dell'opera pubblicata a cura di Luigi Piloni sui francobolli dello stato italiano dal 1862 al 1957.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.
Grazie ai successivi aggiornamenti, l'opera completa copre il periodo dal 1862 al 2006.

Cod. 2233E
- EUR 35,00
Offerta speciale
EUR 21,00

XXXIX+406 pp. - ill. a colori e b/n - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - con custodia in pelle - rist. anastatica 2009 (1a ed. 1959) - allegati gli occhiali per la visione tridimensionale dei francobolli 749 e 750 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.II - primo aggiornamento 1958-1962

Con la presentazione di Carlo Russo (Ministro delle Poste e delle Telecomunicazioni) e di Aurelio Ponsiglione (Direttore Generale dell'Amministrazione delle Poste e delle Telecomunicazioni).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è il primo aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 1958 al 1962.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2608E
- EUR 40,00
Offerta speciale
EUR 24,00

XVI+84 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - ed. 1964 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.III - secondo aggiornamento 1963-1977

Con la presentazione di Roberto Panella (Direttore Generale dell'Amministrazione delle Poste e delle Telecomunicazioni).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è il secondo aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 1963 al 1977.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2609E
- EUR 40,00
Offerta speciale
EUR 24,00

XII+242 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - ed. 1985 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.VI - quinto aggiornamento 1991-1993

Con la presentazione di Enzo Cardi (Presidente di Poste Italiane).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è il quinto aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 1991 al 1993.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2613E
- EUR 50,00
Offerta speciale
EUR 30,00

X+146 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - ed. 1998 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.VII - sesto aggiornamento 1994-1998

Con la presentazione di Massimo Sarmi (Amministratore Delegato di Poste Italiane) e di Marisa Giannini (Direttore della Divisione Filatelia di Poste Italiane).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è il sesto aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 1994 al 1998; include pertanto le ultime emissioni con l'indicazione del valore facciale nella valuta nazionale.
Il periodo documentato rappresenta, tra l'altro, una stagione di novità particolarmente importanti per la storia di Poste Italiane: nel 1998, l'azienda si trasforma in società per azioni; nello stesso anno, viene istituita la Divisione Filatelia alla quale è stata affidata la competenza in materia di collezionismo filatelico, con l'intento di valorizzare e dar prestigio alla filatelia italiana anche in ambito europeo.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2175E
- EUR 40,00
Offerta speciale
EUR 24,00

XVI+280 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - con custodia in pelle - ed. 2008 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.VIII - settimo aggiornamento 1999-2001

Con la presentazione di Giovanni Ialongo (Presidente di Poste Italiane) e di Marisa Giannini (Direttore della Divisione Filatelia di Poste Italiane).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è il settimo aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 1999 al 2001, caratterizzati dall'indicazione del valore facciale nella doppia valuta, lire ed euro.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2212E
- EUR 35,00
Offerta speciale
EUR 21,00

XXII+186 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - con custodia in pelle - ed. 2009 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)

I FRANCOBOLLI
DELLO STATO ITALIANO
vol.IX - ottavo aggiornamento 2002-2006

Con la presentazione di Claudio Scajola (Ministro dello Sviluppo Economico) e di Marisa Giannini (Direttore della Divisione Filatelia di Poste Italiane).

Il presente volume, opera ponderosa nella sua ricostruzione storica ed elegante per la sua raffinata veste grafica, è l'ottavo aggiornamento del volume di Luigi Piloni della collana "I francobolli dello stato italiano" che, completa, copre l'arco temporale 1862-2006.
Questo aggiornamento riguarda la catalogazione delle carte valori postali emesse dal 2002 al 2006, i primi cinque anni di vita della moneta unica europea, l'euro.
Le schede storiche, artistiche e bibliografiche di ciascuna emissione, gli indici per materie, la raccolta dei provvedimenti legislativi, rappresentano un valore aggiunto di questa opera.

Cod. 2238E
- EUR 35,00
Offerta speciale
EUR 21,00

XVI+344 pp. - ill. a colori - ril. in tela bordeaux con iscr. in oro - grande formato - con custodia in pelle - ed. 2009 - Poste Italiane, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Officina Carte Valori, Roma
In italiano, francese e inglese

ANCHE IN OMAGGIO (classe B)